A Milano ci si allena alla Cuccagna (Evento Goodesign 16/22 Aprile)

Fresca di inaugurazione e in pieno “allenamento”, ha riaperto a Milano la Cascina Cuccagna, nell’omonima via, angolo Muratori alle spalle di Porta Romana . Un pezzo di storia della città: nata nel 700 come azienda agricola, nel 900 ha ospitato laboratori di artigiani e abitazioni popolari, tra gli anni ’70 e ’80 ha seguito i cambiamenti generazionali passando da osteria, circolo ricreativo, trattoria popolare fino a ristorante modaiolo, trasformato poi in una delle prime trattorie giapponesi. Negli anni ’90, dopo essere diventata proprietà comunale è stata dichiarata inagibile. Ma con una vita così intensa alle spalle non si poteva mica condannarla all’abbandono! E per questo si sono mobilitati un gruppo di residenti della zona,  insieme ad un consorzio di Associazioni milanesi, Enti Pubblici e sponsor, per raccogliere i circa tre milioni d euro utili alla ristrutturazione.

Ed eccola qui la Cascina Cuccagna,  rinnovata nel rispetto della struttura originaria. Un vero e proprio laboratorio di idee e progetti per la città e alimentato dalla città. Un cantiere in evoluzione che si definisce come un ponte tra città e campagna.

Fulcro vivace di tutta la struttura è  Un posto a Milano, questo il nome del ristorante – cucina e bar in cascina – dove lo chef  Nicola Cavallaro trasforma in ricette semplici, stagionali e gustose i prodotti di cooperative, aziende agricole, mulini e caseifici, tutti rigorosamente a chilometro zero, o quasi (siamo pur sempre a Milano!).  Un grande bancone nella sala principale con assaggi e stuzzichini di salumi, formaggi, torte salate, sarde in saòr, pinzimonio e mondeghili (le tipiche polpettine milanesi) Sulla sinistra, due sale più appartate – e più silenziose – con pareti a mattoni, travi a vista e un bellissimo camino,  dove il palato davvero si allena alla cuccagna scoprendo la freschezza e il sapore degli ingredienti del menù che propone, primi, secondi, verdure, uova dolci e anche piatti per poppanti e bambini. Il tutto accompagnato da una buona carta di vini e da una selezione di birre artigianali. E per continuare l’allenamento (così viene chiamata questa fase di test del ristorante, fino al 22 aprile, prima dell’apertura ufficiale) al termine della cena viene proposto un esercizio pubblico per la costruzione condivisa di un posto a Milano che consiste nel compilare un breve questionario lasciando i propri commenti, segnalando piatti da inserire nel menù e dando suggerimenti sul servizio.

All’esterno la corte con l’orto, le serre e il giardino seminati e curati dai milanesi stessi, sotto la guida di Davide, l’agronomo della cascina. Affacciati sulla corte la Bottega del consumo consapevole, dove dal martedì al sabato si possono acquistare prodotti alimentari a filiera corta per grandi e piccini e tutto ciò che serve per l’igiene e la pulizia della casa, la Ciclofficina, laboratorio attrezzato per autoriparare la propria bici, e le belle stanze dell‘ Ostello, il primo in centro a Milano, che aprirà alla fine di aprile. Ogni martedì e sabato pomeriggio nella corte arriva anche il Mercato Agricolo, popolato dai banchi dei produttori delle campagne milanesi e lombarde.

E nei prossimi mesi il cantiere/allenamento continua con l’apertura di una scuola di cucina, un’agenzia del turismo agricolo e ambientale e l’attivazione di laboratori di compostaggio, riciclo e riuso.

Nell’intenso programma di attività Cascina Cuccagna quest’anno è la location di punta di Porta Romana Design, durante il Fuori Salone 2012, appuntamento immancabile per designer e appasionati, che da oggi fino a domenica 22 aprile propone in collaborazione con Best Up l’evento GOODESIGN con la partecipazione di aziende, designer e associazioni per presentare progetti e produzioni di design sostenibile per il benesssere sociale e ambientale (per maggiori informazioni http://goodesignfuorisalone2012).

Eidos Tweet: dalla forza delle idee, condita da ingredienti di qualità, nascono ottimi progetti. In città e in cucina, come in comunicazione.

Annunci