Voglio fare la spesa mentre aspetto il metrò

Milano, sette e mezzo di sera, fermata del metrò San Babila: spesa da fare, cena da preparare. Mentre passo ai tornelli sento l’inconfondibile rumore del treno che arriva in stazione, mi precipito giù per le scale insieme a tutti gli altri (per agevolare i più frenetici sulle scale mobili si è invitati a tenere la destra, così da lasciare spazio a chi le scale le fa di corsa) ma, tra flusso in salita e quello in discesa, per una frazione di secondi porte chiuse e metrò perso. Tempo di attesa per il prossimo: cinque minuti e mezzo.

Pasta, acqua e latte devo proprio comprarli. Giro lo sguardo e sulla parete della banchina un’affissione in formato giant mi ripropone lo scaffale di un supermercato e in primo piano proprio i prodotti che vorrei già avere nella borsa. Un’allucinazione da frenesia milanese? Assolutamente no: è un’iniziativa di Klikkapromo.it , il servizio on line gratuito che in base alla propria lista della spesa segnala il supermercato più conveniente in zona e che ha portato il primo scaffale virtuale in metropolitana a Milano. Veramente fantastico se si è di corsa e non si vuole però rinunciare alla convenienza.

Ecco come funziona: basta avere uno smartphone (come ormai 5 milanesi su 10), scegliere i prodotti da comprare compilando la lista della spesa e fotografare per ogni prodotto il relativo codice QR stampato sull’affissione. Si viene automaticamente reindirizzati all’applicazione che ci segnala il supermercato in zona dove trovare i prodotti al prezzo più conveniente.

watch?feature=player_embedded&v=HM8-eazPU0I

Venti i prodotti presenti sugli scaffali in metrò: gli immancabili del carrello della spesa, dalla pasta al caffè, alla mozzarella, selezionati tra le maggiori marche.

Oltre che a San Babila, gli scaffali virtuali di KlikkaPromo tappezzano banchine e mezzanini delle fermate di Centrale F.S. e Loreto. Da dicembre l’iniziativa sarà anche alla fermata di Duomo e sbarcherà a Roma, per arrivare, nei primi mesi del 2013, a Napoli, Bologna, Torino, Firenze, Venezia e Mestre.

Ottomila utenti ogni giorno e un risparmio di 35 euro su un carrello virtuale di venti prodotti.

L’idea parte da esperienze internazionali come quelle di Tesco in Inghilterra, Carrefour in Francia e Sorli Discau in Spagna, ma quello che la rende più innovativa rispetto a quanto esiste negli altri Paesi è che KlikkaPromo recensisce insieme più catene della Grande Distribuzione. E l’obiettivo dichiarato da Luciano Mazzone, A.D. di KlikkaPromo, è quello di ordinare la spesa con il cellulare direttamente dallo scaffale virtuale e riceverla a casa oppure trovarla già pronta per il ritiro presso il supermercato più vicino.

Nel frattempo, anche al di là degli acquisti last minute da rientro frenetico a casa, basta registrarsi gratuitamente al sito www.klikkapromo.it, indicare la zona in cui si abita o ci si trova, compilare on line la propria lista della spesa e, in base alla selezione fatta dal portale di tutte le offerte e promozioni in corso nei punti vendita in zona, decidere in quale supermercato è più conveniente andare a fare la spesa.

Eidos Tweet: la forza di un’idea che ci semplifica la vita, facendoci risparmiare tempo e denaro!

Annunci