Grimm’s Google Doodle

C’era una volta una grande Rete, fatta di motori di ricerca noiosi e poco colorati, poi arrivò Google con i suoi loghi interattivi e vissero tutti felici e contenti.

Oggi, la homepage di Google è dedicata ai fratelli Grimm, in onore dei 200 anni trascorsi dalla pubblicazione della prima raccolta di fiabe Kinder und Hausmärchen datata 1812.
Generazioni e generazioni sono cresciute con con le loro fiabe evolutesi negli anni. In molte di queste il folklore iniziale è stato perduto, lasciando spazio a critiche e contestazioni dovute ad argomenti giudicati poco infantili, se non addirittura per lettori adulti. La violenza nelle punizioni nei confronti del cattivo è aumentata di pari passo alla sensibilità delle epoche attraversate.

Il doodle odierno è interattivo, non si limita a mostrare un’immagine statica ma prende vita in forma di fiaba illustrata a pannelli.
La fiaba narrata è una delle più celebri di sempre, forse la più amata tra quelle della raccolta: Cappuccetto Rosso. La piccola protagonista, il lupo cattivo, la nonnina indifesa e il taglialegna vengono rappresentati con lo stile inconfondibile di Google, immagine dopo immagine verso il lieto fine.
Google ha utilizzato una versione tutta sua. Ormai abituati a violenti cacciatori che accoltellano il lupo nello stomaco, assistiamo ad una nonnina eroina, è lei a salvare la situazione! Il destino de lupo cattivo non è quello di diventare un caldo tappeto per riscaldare i piedi della vecchietta… a lui, secondo Google, spettala galera! 😉

google-doodle-grimm7-2

google-doodle-grimm22

Il nuovo Google Doodle, è visibile cn Safari, Firefox e Explorer 9 e Chrome.

Eidos Tweet: Google sei forte! 😉

Annunci