Fuorisalone 2013 vieni a noi.

Chi vive a Milano lo sa, a metà aprile o giù di lì c’è il Salone del Mobile, ancor di più c’è il suo fratello ribelle Il Fuori Salone, più seguito e senza dubbio più ricco del Salone stesso. Quella settimana di metà aprile è sacra, intoccabile, non si può organizzare null’altro se non infilarsi in mezzo alla folla e godere di tanta bellezza tutta insieme.
Negli ultimi anni sono fiorite nuove zone, sempre più suggestive, sempre più belle, sempre più decentrate. Sono cambiate le iniziative, lo spirito e le presenze. Ci sono grandi brand, giovani artisti, designer rinomati e bravissimi. L’aria è frizzantina, lo spirito sempre brillante, la città piena di gente. A noi piace insomma e stiamo preparando uno speciale “Fuori Salone” solo per voi, per raccontarvi tutto quello che anima la città in quella speciale settimana.

Prima di quel momento ecco alcune anticipazioni da segnarsi in agenda.

Showroom Moroso (Zona Brera)
Patricia Urquiola, nota designer spagnola, consolida il suo sodalizio con Moroso e presenta in occasione del Fuorisalone 2013 due pezzi inediti: Mafalda – poltrona e poltroncina con struttura in legno e seduta e schienale in tessuto termoformato e Wishbone – una sedia impilabile in legno con schienale in paglia intrecciata. Sempre lei firmerà l’allestimento dello showroom di via Pontaccio  con l’installazione “The Re-Volver Room”, che nasce in collaborazione con l’azienda tessile danese Kvadrat e prevede uno scenografico set di quinte decorate con immagini digitali ispirate all’estetica wireframe. 9 aprile evento imperdibile che unisce food e design: “Be Open Food Theatre”, un evento che vedrà la presenza di Massimiliano Alajmo, chef stellato e il duo danese I’m a KOMBO.

Design

MAD (Mecenate Area Design)
In occasione del Fuori Salone 2013, Alessandro Lasferza esporrà parte della collezione Racconti D’Acqua al ddn Design View, l’evento di via Macenate a Milano, all’interno dell’area MAD (Mecenate Area Design), dove verrà creato un percorso nel design e nella creatività che ridefinisce un luogo di circa 6.000 mq.
La location ben si addice alla filosofia di Racconti D’Acqua, disegnata da Vincenzo Catoio, collezione che punta sulla naturalità dei materiali, intelligenza manuale, stile autentico, cura dei minimi dettagli, protagonisti di un sapere lontano dalla cultura seriale di produzione.

Nuova commistione Oriente e Occidente (Sarpi Bridge)
Si anima anche il fulcro di chinatown milanese e arriva Sarpi Bridge, l’idea è quella di dare vita ad un nuovo contenitore della Design Week che faccia del rapporto tra Oriente ed Occidente il suo fulcro. Il programma si compone di varie vetrine e laboratori: Cantiere Fuorisalone mette in mostra i lavori di giovani studenti/designer orientali, Officina Fusion Design lab propone oggetti studiati per mettere in relazione e facilitare l’integrazione delle comunità cinesi in Italia, mentre a Metà del Ponte ci porta un’anteprima, quanto di più inedito, sul design iraniano.

The Magazzini di Heineken (Zona Tortona)
Nuovo format promosso da Heineken per parlare di creatività, condivisione e sperimentazione nella cornice del Fuori Salone.
Nella frequentatissima zona Tortona, The Magazzini si prospetta come un nuovo hub aperto fino alle 2 di notte, dove poter ammirare dalla collettiva Designersblock al network dei Pecha Kucha, fino agli olandesi di Tuttobene, che quest’anno offriranno ai visitatori la possibilità di partecipare alla creazione degli oggetti esposti, così come di acquistarli direttamente in loco.
Nomi noti a cominciare da Joshua Davis nome di culto per gli appassionati di design, l’artista multimediale Matt W Moore che darà vita ad una spettacolare installazione outdoor, rivelando poi il nuovo volto della bottiglia HeinekenSTR.

RCS Media Group  (Triennale)
Un forum, una mostra e un circuito gastronomico per il pubblico. Tre iniziative create da RCS Media Group con Living Network, la piattaforma di comunicazione costituita dalle testate del gruppo (Casamica, Bravacasa, Case da Abitare, Abitare e Costruire, i dorsi sul design del Corriere della Sera e il portale AtCasa.it). Il primo evento sarà lunedì 8 aprile, il Design Summit organizzato dal Corriere della Sera, per parlare di nuove opportunità e mercati emergenti. Il secondo evento è la mostra Around the World, che verrà inaugurata il 9 aprile alla Triennale, un viaggio virtuale da Londra a Melbourne, da Parigi a Pechino che metterà in primo piano la vocazione internazionale del Made in Italy.
È invece riservato al connubio tra gusto e innovazione il circuito Food&Design, organizzato in collaborazione con Expo 2015, l’evento offrirà al pubblico l’opportunità di assistere a show-cooking, di degustare creazioni gastronomiche di giovani chef scoprendone i processi creativi e di toccare con mano le proposte più nuove in fatto di cucina, ma anche di design e tecnologia in quello che diventerà, a tutti gli effetti, un grande ristorante diffuso in tutta la città attivo dal 10 al 12 aprile nella fascia serale.

 
Totem organizzata da MISIAD (Ambrosianeum via delle Ore 3)
La mostra si terrà all’interno della decagonale Rotonda disegnata nel Cinquecento dal “Pellegrini ” su commissione del Cardinale Carlo Borromeo per alloggiare le scuderie vescovili. Ora sede dell’ AMBROSIANEUM situato in via delle Ore 3, giusto alle spalle del Duomo e a pochi passi dall’università Statale di Milano.
Il tema della mostra deriva dalla geometrica pulizia di tale volume architettonico e dal colonnato che sta al suo interno. La mostra è ispirata e dedicata a due grandi Maestri indiscussi dell’architettura e design milanese, Aldo Rossi e Ettore Sottsass, che lavorando su semplici geometrie volumetriche hanno creato oggetti architettonici dalla forte valenza simbolica e spirituale. Lo spazio dove si terrà la mostra è stato ristrutturato dall’architetto, Luigi Caccia Dominioni che con grande sapienza ha ristrutturato l’ex silos-scuderie mantenendone lo spirito, e l’armonia  con il suo stile inconfondibile, padre di quel design milanese che e’ diventato icona in tutto il mondo.
Inaugurazione il 9 Aprile alle 19, la mostra rimarrà aperta fino al 14 aprile ore 21.
Pensata e organizzata da MISIAD -Milano si Autoproduce Design -associazione senza scopo di lucro nata nel 2011
. “ Facciamo crescere l’artigianato digitale e la Milano capitale Internazionale dell’autoproduzione del design, diamo voce e spazi alla micro imprenditorialità delle eccellenze creative che inventano e progettano i nuovi materiali, gli oggetti e gli arredi sociali.
Per far questo costruiamo un punto di riferimento che dia tutti gli strumenti necessari per lo sviluppo, uno sportello unico per il microcredito, i permessi, le registrazioni, per le lavorazioni, per il reperimento degli spazi e per mettere in rete domanda e offerta sul territorio e nel mondo. Per essere la vetrina mondiale del Design.”

Eidos Tweet: il design gira intorno al cambiamento, proprio come noi.

Annunci