Mancano 360 giorni alla prossima fetta di pastiera.

pasquaCasatiello addio, ancora mi piange il cuore a pensare ai trecentosessanta e passa giorni che mi separano dalla prossima fetta, della pastiera non riesco neanche a parlarne. Ma tutto posso dire ma non che io mi senta sola infatti #Mimettoadieta è uno dei tanti hashtag comparsi subito dopo Pasqua, “basta, da oggi mi metto a dieta” è una delle espressioni più comuni dei post su facebook pubblicato dalle mie amiche. Per venire incontro a questa ennesima bugia che ci stiamo raccontando voglio condividere con voi una serie di indcazioni che chiunque si voglia mettere a dieta in questo momento storico deve sapere e che emergono dalla rete. Se siete vegani, siete già un pezzo avanti, non avete mangiato salumi, uova, ricotta e ovviamente l’agnello quindi avete meno grassi da smaltire e siete assolutamente molto molto “avanti”. Se non avete avuto questa fortuna sappiate che la dieta più in voga del momento è la 5:2 di Michael Mosley, giornalista medico della BBC, che insieme a Mimi Spencer, giornalista del Times, è autore del libro The fast dietdove la protagonista indiscussa è la dieta senza restrizioni, la dieta Fast appunto, che sembra voler replicare il successo della Dieta Dukan, che comunque resiste ai primi posti e che sta per sfornare il libro definitivo.

Dopo aver messo mano a ciò che mettete nel piatto avete fatto solo metà del vostro dovere l’altra metà va sudata e per farlo dal web vengono indicazioni imperdibili, soprattutto dal mondo delle app.  Cominciamo da Fitocracy che tiene alta la motivazione di quelli a cui non basta mai che sia lunedì, infatti, dopo aver creato un profilo con le vostre informazioni di base (età, sesso, peso e grado di forma fisica), l’applicazione vi sfida a completare delle “missioni” e a raggiungere degli obiettivi. Più calorie si bruciano, più punti si guadagnano.

Se proprio siete a zero e l’ultima volta che avete fatto sport era, tipo, pasqua dell’anno prossimo Gain Fitness Cross Trainer è il vostro l’alleato perfetto. Inserite il tipo di attrezzi o oggetti comuni che avete a disposizione e quanto tempo avete da dedicare agli esercizi e riceverete un programma su misura. Così se avete mezz’ora libera a casa con un tavolo e un tappetino, ecco che sapete subito che fare.

Se pensate di essere dotati di una volontà di ferro (ndr,beati voi) Endomondo fa al caso vostro. La palestra è tutto intorno a voi (a me sicuramente, no)  e grazie al Gps dello smartphone, il programma mappa il vostro percorso durante la corsa, il giro in bici, sui pattini, sullo skate e – perché no – anche sugli sci. L’app tiene anche un registro del tempo e della distanza, per sapere sempre qual è il vostro livello e cercare di superarvi ogni volta.

Se tutto questo, come immagino, vi ha fatto passare la voglia potete sempre ripiegare su una bella fetta di pastiera che l’amico sprovveduto e maligno si è premurato di conservarvi.

EidosTweet: mai di lunedì

Credits: si ringraziano per le foto dieta.pourfemme.it e donnaweb.net .

Annunci