Per il compleanno più frizzante del 2013, si brinda in rete con l’acqua Perrier

Perrier 150 anni

Perrier 150 anni

Il gusto è unico, le sue bollicine le più fitte e famose al mondo. La trovi a tavola a Buckingham Palace. Tra gli anni 70 e 80 Andy Warhol la trasforma in una vera e propria “opera d’arte da gustare”. E’ riconosciuta all’unanimità come lo champagne delle acque minerali.

Insomma, potrei andare avanti con definizioni e aneddoti per tante, tantissime righe. Ma non serve: basta dire Acqua Perrier e il mondo si divide in due schieramenti netti: quelli che la amano incondizionatamente (per passione o per status, poco cambia) e quelli che tutte quelle bolle fitte, fitte e tonde non riescono proprio a berle senza che gli si riempiano gli occhi di lacrime, anche se non sempre ammettono pubblicamente di non apprezzare questo fenomeno della natura così cool e modaiolo. Le mille e più bolle dell’acqua Perrier sono, infatti, un processo al cento per cento naturale: l’acqua piovana, infiltrandosi nel sottosuolo, incontra i gas vulcanici per poi sgorgare dalle fessure del terreno come se bollisse. In questo modo, oltre a dare il sapore inconfondibile alla francese più frizzante del mondo, dà il nome anche alla fonte da cui sgorga: Les Bouillens, acque bollenti, non a caso, della fonte naturale della pianura della Linguadoca, nel sud della Francia.

Di una tale celebrità non potevo omettere carta di identità e segni particolari: anche se noti ai più, son doverosi.

Perrier-Secret_placeMa ecco finalmente la vera notizia: per i suoi 150 anni l’acqua Perrier si festeggia attraverso il Kolossal Game “ Perrier Secret Place” (film game Perrier) e rende spumeggiante il popolo della rete, coinvolgendolo in una sfida senza precedenti. Dal Canada alla Francia, dagli Stati Uniti all’Italia, quasi nove milioni di utenti coinvolti su Facebook, 320mila visualizzazioni su Youtube, oltre 315mila risultati su Google, per partecipare al primo colossal – game digitale che permette di calarsi nei panni di attori in carne ed ossa, per essere contemporaneamente regista, attore, player e spettatore e realizzare il proprio film interattivo.

Perrier Secret Place, il tormentone della rete degli ultimi 5 giorni, in gergo “socialoso” è già un’esperienza game totale dove, attraverso la meccanica di un videogioco, la trama e le logiche di un vero e proprio film (120 minuti mozzafiato), gli utenti-attori-registi si aggirano per giorni all’interno di un locale parigino dove ne succedono di tutti i colori. Sessanta i personaggi  e le esperienze da interpretare: dall’uomo che sbircia dal buco della serratura, al personaggio irretito da un’ affascinante fanciulla alla quale tagliare l’abito con delle forbici, oppure catapultati a combattere sul ring in una forsennata “pillow flight”.

Il film gioco è ispirato allo speak easy, fenomeno newyorkese di party segretissimi e vietatissimi. Tutto con un unico obiettivo: trovare la bottiglia segreta di Perrier e vincere la possibilità di partecipare dal vivo ad uno degli appuntamenti più trasgressivi al mondo. Dai party di Saint Tropez, al Capodanno di Sydney, dall’Art Basel di Miami al Carnevale di Rio, oppure alla serata di chiusura della stagione di Ibiza.  Due premi alla settimana, cinque indizi diversi per trovare la segretissima Perrier.

Una produzione del film da vero Kolossal, con ben 18mesi di lavorazione, un  cast al completo di attori, scenografi e regista. Rigorose ricostruzioni digitali dei locali più off limits e produzioni digitali e interattive tra le più innovative degli ultimi dieci anni.

Che dire? Mettetevi comodi alla ricerca del vostro Perrier Secret Place, giocando sul sito http://www.perriersecretplace.com/, sulla pagina facebook https://www.facebook.com/perrier, oppure scaricando le app create ad hoc per iPhone, Android, iPad.

Eidos Tweet: Perrier c’est fou, Perrier c’est si bon. Perrier c’est…social!

Annunci