I 10 brand più potenti al mondo. And the winner is?

Il vincitore indiscusso, che è sul podio già da alcuni anni anche questa volta è riuscito a mantenere la sua leadership. La Apple continua ad essere il marchio più forte agli occhi dei consumatori e anche il più ricco (si parla di un valore di ben 185 milioni di dollari). Un vero e proprio impero, costruito su basi solide e comunicazioni strategiche impattanti, per non parlare dei sui prodotti innovativi e che hanno cambiato il modo di ascoltare musica, interagire, comunicare e connettersi. Insomma una vera rivoluzione che non stanca i consumatori, ma chi sono gli altri 9 brand che rincorrono l’azienda di Cupertino? Millward Brown, Business Insider e Forbes hanno realizzato questa classifica tenendo conto della combinazione tra il valore finanziario e l’attaccamento emotivo che i clienti hanno nei confronti dell’azienda.

10 – CHINA MOBILE

Brand Value: $55.4 billion – Percent Change v. 2012: 18%

China Mobile è il più grande operatore di telefonia mobile e di marca in Cina, ovviamente in Cina ci sono più abbonati telefonici che negli Stati Uniti. Un gioco da ragazzi prendere questo decimo posto.

9 – VISA

Brand Value: $56 billion – Percent Change v. 2012: 46%

La sua presenza alle Olimpiadi è stato davvero un colpo grosso. Ma non è l’unica cosa che ha aumentato il valore del marchio Visa così drasticamente. Considerato uno dei nomi più fidati nel pagamenti non in contanti, Visa ha guadagnato fiducia nel mondo degli acquisti online e pagamenti mobili per un servizio efficace e impeccabile.
8 – MARLBORO

Brand Value: $69.4 billion – Percent Change v. 2012: -6%

Marlboro è un classico nella top ten, il che sta a dimostrare che anche se il fumo è “limitato” in molti stati, questo vincolo non ha cambiato le abitudini. Circa il 25% della popolazione mondiale ha il vizio del fumo, una spesa che supera quella legata al consumo quotidiano di bottiglie di acqua. L’azienda ha costantemente investito nel marchio fin dal suo inizio, il cowboy robusto s’impone con un aspetto molto forte e coerente a livello globale.

tumblr_m19hflliUC1qhm2f1o1_500

7 – MICROSOFT

Brand Value: $69.8 billion – Percent Change v. 2012: -9%

Come un marchio di 70 miliardi dollari, Microsoft è in gran forma anche a dispetto di una diminuzione del valore del 9%. Ha la reputazione di uno dei marchi più forti in tecnologia del settore. La fortuna della società è in gran parte legata al business dei PC, ma è sta emergendo anche sulla scena mobile. La società ha attraversato un importante rebranding nell’estate del 2012 per imporsi in modo rilevante, stiamo a vedere i risultati.

6 – AT&T

Brand Value: $75.5 billion – Percent Change v. 2012: 10%

AT&T è un’altra azienda che guadagna valore grazie al crescente consumo di prodotti di telefonia mobile. Per tanto tempo, il fornitore del servizio ha avuto un accordo in esclusiva con iPhone. Ma ciò che è veramente interessante è che anche quando Apple ha aperto l’iPhone ad altri fornitori il valore di AT&T non è diminuito.

5 – COCA-COLA

Brand Value: $78.4 – Percent Change v. 2012: 6%

Quest’anno la Coca-Cola ha rilasciato una serie di macchine che permettono ai consumatori e rivenditori di mescolare i sapori di sciroppo per fare il proprio gusto Coca-Cola. L’azienda è costantemente aggiornata a livello di immagine, attenta alle tendenze di mercato e stabile su un linguaggio semplice e internazionale.

Coca-Cola bottles4 – MCDONALD’S

Brand Value: $90.3 billion – Percent Change v. 2012: -5%

Una chiave vincente di McDonald’s è stata la capacità di ascoltare i sentimenti dei consumatori e di adattarsi, in principio con l’esigenza del low cost poi con le crescenti esigenze salutari: menù molto più sani ricchi di frutta, farina d’avena, pollo e persino edizioni speciali in collaborazione con nomi rilevanti nelle cucine internazionali (l’ultimo con Barilla). Recentemente ha anche guadagnando una roccaforte nello spazio del caffè, un interessante tentativo da osservare, soprattutto in Italia.

3- IBM

Brand Value: $112.5 billion – Percent Change v. 2012: -3%

Il 3% di valore perso non è una cifra incisiva, IBM è particolarmente rispettato in ambito B2B grazie alla “Smarter Planet” (Ogilvy), campagna in cui la società ha spiegato i suoi piani per aiutare i clienti a innovare e rendere il mondo un posto migliore, inducendo i consumatori a credere nel marchio.

2 – GOOGLE

Brand Value: $113.7 billion – Percent Change v. 2012: 5%

Google ha colpito e affondato diffondendosi trai consumatori come una società basata non solo sulla ricerca: con Maps, Gmail, Play e altri servizi si è integrato nella vita di tutti noi. È il sito più visitato al mondo, talmente popolare che in inglese è nato il verbo transitivo to google con il significato di fare una ricerca sul web. La società sta facendo parlare molto di sé in seguito alla presentazione dei Google Glass. Sarà interessante vedere come ciò contribuirà al valore, già rilevante, del marchio.

Google

1 – APPLE

Brand Value: $185 billion – Percent Change v. 2012: 1%

A dispetto del muro creatosi per le capacità di leadership di Tim Cook, Apple continua ad essere un marchio forte. Conosciuta in tutto il mondo dai primi anni ottanta grazie alla vasta gamma di computer Macintosh, attualmente il suo nome è associato anche al lettore di musica digitale iPod, al negozio di musica online iTunes Store, all’iPhone, smartphone basato sul sistema operativo iOS, e al tablet iPad. L’azienda ha rivoluzionato radicalmente il linguaggio tecnologico dei computer, ha semplificato (a suo modo) i prodotti riducendo il distacco con l’utente, offre servizi a 360° con un’immagine incisiva a tal punto da definire stili e tendenze e diventare un vero status symbol, unico nel suo genere.

[Credits: ninjamarketing]

Eidos Tweet: tenete d’occhio questi brand, c’è molto da imparare!

Annunci