Dove vanno le web series, e a chi servono ?

È il nuovo fenomeno digitale “Una mamma imperfetta” una fiction quotidiana, appena conclusa, che ha scelto come pista di decollo la rete, You Tube e che a settembre sbarcherà in TV.

Pensata scritta e diretta da Ivan Cotroneo è una pillola video che ha usato il corriere.it come piattaforma per parlare a tutte le donne (30/45nni) dal 6 maggio ogni giorno alle 13 per cinque settimane.

 

Chiara ci ha raccontato in meno di 8 minuti, il suo diario quotidiano con il linguaggio aperto e trasparente della rete. Tanto successo, dopo soli 15 giorni dal debutto della prima puntata erano ben più di mezzo milione gli streaming delle puntate, che ormai vengono anche commentare sui social network e su molti blog.

È  lo stesso Ivan Cotroneo a dichiarare  in una intervista a TvBlog.it come è nata l’idea:

Ivan-Cotroneo_c-Alessandro-Pizzi_DSC_0693-620x350

“Il mondo delle famiglie moderne, da sempre, fra cinema e tv, mi interessa molto, e avevo voglia di raccontare le avventure di una mamma (e di un gruppo di mamme) di oggi, fra lavoro, famiglia, amore, impegni, tempo da dedicare a sé. Ma mi sono presto reso conto che quello che mi interessava di più, per questo tema, era raccontare la quotidianità, poter inserire nella narrazione una serie di piccoli e buffi pezzi di vita di cui avevo sentito, o che avevo visto, o che mi raccontavano i miei amici con prole e famiglia.”

È la tv che sbarca nel web o è il web che lancia la tv?

Se consideriamo che molte aziende hanno convertito i loro budget  di advertising anche a favore di mini produzioni video di altissima qualità, con una struttura narrativa, attori professionisti e discreti budget oggi stiamo assistendo a un progressivo popolamento di YouTube di prodotti di comunicazione di marca.

Uno dei lanci recenti è e la mini web serie Gus&Ben una pillola settimanale che ci racconta i pasticci e bisticci di una coppia sul tema Gusto e Benessere voluta da Misura.

Le web series sono il prossimo passaggio? Ovvero dallo sviluppo del Cinema, mezzo secolo fa, alla Tv e poi ci siamo fermati…sembra che oggi creativi, attori ed investitori stiano muovendo i primi passi con il pubblico che offre internet.

Le web series sicuramente rappresentano un tipo di contenuto web con cui qualsiasi comunicatore oggi deve fare i conti. Non solo per il fatto che si tratta di una terra  in cui i linguaggi si incontrano (tv, cinema, musical, teatro, pubblicità, radio, videogame, social network), ma perché è capace di generare tutta una iconografia ed una estetica con effetti virali. Non è solo quindi rivolta all’industria culturale e dello spettacolo ma può essere usata anche come veicolo pubblicitario come nel caso di  in cui lo stesso canale YouTube usa una mino web fiction in serie per coinvolgere le agenzie di comunicazione spiegare i vantaggi della pianificazione sul mezzo. .

Eidos Tweet: oggi il web viene prima. Anche della tv.

Annunci