Viaggiatori leggendari cercasi. L’avventura la garantisce Heineken

departure rouletteSe un giorno in aereoporto, mentre carta d’imbarco alla mano state guardando il monitor delle partenze per controllare orari e gate, vi si avvicina una fanciulla (o un fanciullo) verde Heineken vestita per chiedervi di cambiare la vostra destinazione con un’altra a sorpresa, voi che fate?

E’ successo al Terminal 8 dell’aereoporto JFK dove alcuni viaggiatori sono stati invitati alla Heineken Departure Roulette: sul tabellone partenze, al posto del classico elenco destinazioni, l’invito a Droop Everything. Push Button. Commit to…”

Ed è così che, decisissimi a mollare tutto, dopo aver premuto il pulsante rosso della Departure Roulette, una donna del Wisconsin, invece che a New York è volata a Faro in Portogallo. Un altro temerario ha visto trasformarsi il suo viaggio a Vienna, strapreparato nei minimi dettagli di monumenti, pasticceria Sacher e birrerie, in un week end a Cipro. I fortunati viaggiatori disposti ad affrontare l’avventura di un viaggio verso destinazione ignota, oltre ai biglietti hanno ricevuto la prenotazione per due notti in hotel e duemila dollari per le spese.

La Departure Roulette invita tutti a cambiare i propri piani per dimostrare che un viaggio leggendario non è necessariamente frutto di una scrupolosa pianificazione ma nasce dalla spontaneità, dalla voglia di avventura e dalla capacità di adattarsi. Metafora, questa, per dirci che i consumatori del nuovo millennio vogliono sfide, vogliono essere esploratori.Ed è per questo che Heineken è andata ben oltre alla Departure Roulette che è servita in realtà per il lancio di una ancora più intrigante campagna mondiale: nome in codice Dropped, sempre firmata Heineken.

Schermata 07-2456496 alle 14.52.39In questo caso, quattro ancora più temerari avventurieri (l’ultimo è ancora da selezionare) partecipano ad un vero e proprio esperimento verso l’ignoto: prelevati dalle loro città vengono “catapultati (dropped, appunto) nei posti più sperduti e inaccessibili del mondo e se la devono cavare completamente da soli per trovare il modo di tornare a casa. Pochissimi mezzi a disposizione a parte una grande capacità di adattamento, forza e ingegno. Unico obbligo quello di filmare la loro esperienza e tutte le avventure affrontate durante il viaggio per realizzare dal vivo gli episodi della web series Dropped, pubblicati sul  (sito Heineken)  e sul canale YouTube dedicato

Primo a partire e a tornare lo spagnolo Rikar Gil, catapultato in Alaska con in dotazione un salvagente e il biglietto di ritorno a Madrid. Stavros dalla Grecia direttamente in Cambogia e William dagli Stati Uniti è stato catapultato in Marocco. La prossima avventura inizia ad Agosto…

Eidos Tweet: secondo voi se fosse uno dei quattro “catapultati”, Paulo Coelho sarebbe ancora convinto che prima della meta è importante il viaggio? 

Annunci