L’auto secondo gli italiani? Ecologica e Economica!

autoLa rete sta diventando uno strumento sempre più imprescindibile per molti ambiti della nostra vita: dalle relazioni personali, al tempo libero, dalla ricerca del lavoro alla scelta dell’auto nuova. E proprio parlando della ricerca di una 4 ruote, In tempo di crisi l’ultima tendenza in atto sembra quella di scegliere un veicolo che sia economico ed ecologico! Ebbene si, per le 4 ruote gli italiani sono disposti a spendere sempre meno: la parola d’ordine sembra essere infatti risparmio! E’ questo quanto emerge da una ricerca svolta da Kijiji.it, sito di annunci gratuiti locali del Gruppo eBay. Nella categoria Motori, una delle principali del sito che conta 586.700 annunci sono oltre 170.500 quelli dedicati alle quattro ruote, sono infatti 99.800 gli annunci dedicati ad auto con valore inferiore a 10.000 euro (+12% negli ultimi 3 mesi)di cui circa 77.500 al di sotto dei 7.500 euro e 53.600 inferiori a 5.000 euro. Per sopperire ai budget di spesa sempre più ristetti, si cerca forse più la praticità rispetto al alto prettamente estetico? A quanto pare sembra di si! Nuova o usata, l’importante è che costi poco.

Economica quindi..ma anche ecologica! Su Kijiji.it la parola più ricercata è Gpl!  Un segnale che testimonia quanto anche gli italiani siano sempre più sensibili ai costi che comporta l’alimentazione del proprio veicolo, e se questa esigenza è in grado di “fare bene all’ambiente” meglio ancora. Il Gpl, così come il metano, consente di risparmiare rispetto alle tradizionali motorizzazioni a benzina o diesel inquinando meno. A tal proposito Kijiji.it ha calcolato che un’automobile di cilindrata media che percorre di norma 15.000 km all’anno con un consumo pari a un litro di carburante  ogni 13 km percorsi, risparmia all’incirca 1150 euro grazie al Gpl, pari a più della metà di quanto si spenderebbe a pari condizioni con un’auto a benzina. Un bel risparmio quindi che in alcuni casi si fa i conti anche con esigenze di mobilità cittadina! Come accade a Milano ad esempio, dove l’attivazione dell’Area C, che ha inibito la circolazione nella zona centrale della città alle autovetture, fatta eccezione per gli autoveicoli ibridi, elettrici, gpl e metano, ha sicuramente incentivato molte persone a mettere in vendita la propria auto a benzina o diesel per cercarne una con alimentazione alternativa, grazie alla quale poter circolare laddove l’accesso è limitato. Così come dall’altra parte, l’introduzione di questa misura restrittiva spinge concessionari e venditori privati che utilizzano siti di annunci per vendere la propria auto a sottolineare la compatibilità con l’Area C come elemento distintivo per aumentare l’appeal della loro inserzione.

Eidostweet: l’auto è indispensabile per molti! E forse ora è arrivato il momento di badare più alla sostanza che alla forma. 

Annunci