Trick or treat? Ad Halloween lo scherzetto lo fanno gli alberghi

Se quest’anno pensavate di passare la serata di Halloween alla solita festa in maschera o guardando una maratona di film horror, non accontentatevi perché potete aspirare ad altro!!  L’Overlook Hotel sarà un lontano ricordo,  la villa di The Others in confronto è un luna park per bambini, la casa di Psycho un ritrovo per anziani!

Le vere case infestate  sbarcano sul famoso portale di booking on line, Booking.com, che per l’occasione ha lanciato la campagna “Stay if you dare“, una sfida agli utenti e a sfidare le loro paure. Per la sera di Halloween, infatti, sarà possibile prenotare una stanza in uno dei 7 hotel più spaventosi d’America, rappresentati per l’occasione da Akiko Stehrenberger come locandine di terrificanti film dell’orrore. Ecco la lista!

  • The Queen Anne Hotel a San Francisco, Calif.
  • The 1886 Crescent Hotel ad Eureka Spring, Ark.
  • The Gettysburg Hotel a Gettysburg, Pa.
  • Hotel Galvez a Galveston, Texas
  • The Historic National Hotel a Jamestown, Calif.
  • The Stanley Hotel ad Estes Park, Colo.
  • The Vinoy Renaissance Hotel a St. Petersburg, Fla.

L’agenzia che ha creato questa campagna è la Wieden + Kennedy di Amsterdam. Dall’affissione dei poster nei cinema nazionali, passando per un sito dedicato e uno spot televisivo. Le storie che circolano intorno a queste strutture sono tra le più eccentriche e terrificanti, ad esempio nella stanza 410 del Queen Anne di San Francisco si dice aleggi ancora lo spirito di Miss Mary Lake, la perfida istruttrice del collegio che sorgeva lì dove oggi si trova l’hotel.

Nello spot televisivo ideato per la campagna, possiamo assistere ad una delle visite che Miss Mary riserva agli ospiti dell’hotel. Con un finale molto esplicativo: “dai al cliente ciò che vuole, qualunque cosa sia”
 

E quale occasione migliore di Halloween per premiare quei clienti che oltre alla vacanza cercano un po’ di brivido? Booking.com ha la risposta per ogni tipo di richieste.

stay_if_you_dare_ad_Halloween_lo_scherzetto_lo_fanno_gli_hotel_5

[Credits Ninja Marketing]

Eidos Tweet: un esempio di come un marchio ha fatto delle emozioni (nello specifico, del terrore) il biglietto da visita per comunicare in maniera originale con i suoi utenti.

Annunci