Social Media: hot or flop. 5 cose da sapere per gestire una pagina Facebook.

Da oggi si inaugura una nuova rubrica “Social Media: hot or flop.” Analizzeremo insieme cosa funziona sui Social Media, i casi di successo o i flop della rete. Dall’analisi dei dati, proveremo a capire insieme le regole della corretta gestione dei social media, per avere successo e per produrre buoni contenuti.
Cominciamo dal Social Media per eccellenza: Facebook. I suoi numeri parlano per noi

La vita del Content Manager è legate alle dinamiche della rete, è quindi in continuo movimento. Questa figura in una agenzia di comunicazione ha il compito di studiare i contenuti adatti alla pagina Facebook che sta gastendo: individuarli dalla rete, crearne di nuovi e originali con l’aiuto di una coppia creativa (art e copywriter), oppure nel caso di un piccolo budget, fare tutto da solo. Wired, in un bel post sulle professioni della rete, lo chiama anche “Blogger o Social Media Copywriter” e lo descrive così “Le figure del blogger, del social media copywriter, del web content editor stanno ormai virando verso unica figura, il cui compito, al di là del nome che gli si vuole attribuire, è quello di creare dei contenuti interessanti, utili e coinvolgenti a seconda e adattabili al luogo in cui vengono pubblicati: blog, newsletter, canali sociali, etc. Se con l’affermarsi dei social media la scrittura ha perso la sua “sacralità”, figure capaci di saper scrivere e creare contenuti di livello stanno acquisendo sempre maggiore importanza.”

Vediamo insieme 5 buone regole da tenere in considerazione durante l’ideazione di contenuti per Facebook.

1. Condividere contenuti di valore attuali, originali ed ingaggianti.
Non sempre è buona cosa rilanciare contenuti della rete, anche se di alcuni conosciamo perfettamente l’effetto virale. I fan di una pagina Facebook, non pensano che un brand debba per forza essere un amico, si aspettano dalla pagina contenuti informativi, di intrattenimento, oppure nuovi e originali. Lo studio di format originali che diventino riconoscibili e condivisibili in rete è sempre un’ottima strada da seguire.

Schermata 02-2456713 alle 11.53.06

2. Condividere contenuti creati ad hoc.
Occorre tenere in considerazione anche sui Social Media le buone regole che determinano la riconoscibilità di un brand. La vecchia immagine coordinata esiste anche sul web. La creazione di grafiche ingaggianti e ricnoscibili, può influenzare di molto le condivisioni e i like.

Schermata 02-2456713 alle 12.14.39

3. Condividere momenti/ricorrenze importanti.
Il web si gioca sul filo dell’attualità, i social media al pari di un giornale online e forse anche con più tempestività sono ormai giocati sui tempi stretti. Per questo condividere un contenuto basato sul “qui e ora” è importante quasi quanto il contenuto stesso.

Schermata 02-2456713 alle 11.55.13

4. Coinvolgere le persone e dare loro visibilità.
Gli utenti del web sono in stretta relazione con i brand, dialogano con loro, esprimono il loro parere in modo diretto. Per questo chiedere e incentivare la partecipazione in modo corretto, genera sempre buoni flussi di interesse e ottima condivisione di contenuti.

Schermata 02-2456713 alle 12.08.31

5. Utilizzare la copertina di Facebook come strumento di comunicazione.
L’uso della copertina delle pagine Facebook come strumento di promozione e comuncazione, è stato finalmente sdoganata. Dall’iniziale divieto di scrivere o promuovere il proprio prodotto, siamo passati alla tolleranza. Non per forza la comunicazione passa attraverso l’uso di parole scritte, anche un’immagine contestualizzata ad una particolare azione di comunicazione che sta accadendo negli altri media, può bastare per rendere Facebook parte di una strategia di comunicazione.

Schermata 02-2456713 alle 12.29.27

Eidos Tweet: l’originalità e la coerenza sono regole applicabili a qualsiasi contesto di comunicazione.

Annunci