Social media: l’engagement

Engagement

Settimana scorsa vi abbiamo detto quali sono le 5 cose da sapere per gestire una fan page su Facebook (Social Media: hot or flop. 5 cose da sapere per gestire una pagina Facebook).

Oggi, vi parliamo di engagement, importantissimo obiettivo di una strategia di marketing su Facebook.

Prima di tutto, per engagement si intende il coinvolgimento che i fan hanno con la fan page.
La “sfida” del content manager, raggiunta una buona base fan, è quella di stimolare, migliorare e tenere vivo questo coinvolgimento.

I fan, partecipano in modi diversi alla vita della Fan Page:

  • Visitatori che fanno “Like” sulla pagina
  • Visitatori che lasciano un commento
  • Visitatori che postano un link
  • Visitatori che caricano un’immagine
  • Visitatori che fanno “Like” a un post o a un link

Il miglior livello di engagement è riscontrabile in quei fan che prendono parte a discussioni e sondaggi, fanno domande, mettono like e condividono i link.

Per stimolare l’engagement, bisogna tener presente vari aspetti:
1) Qual è il target di riferimento della fan page.
2) Quali contenuti / argomenti stimolano maggior interazione.
3) Orari di connessione dei fan.
4) Creazione di contenuti di qualità: una volta definita l’argomentazione, è necessario scriverla utilizzando un linguaggio “smart”, non troppo confidenziale e non troppo formale. Una via di mezzo è quel che ci vuole.
Non dimenticate che anche l’occhio vuole la sua parte, quindi effettuate una dettagliata selezione dell’immagine che intendete allegare.
Da ultimo, evitate post con paragrafi troppo lunghi (mantenete un massimo di 5 righe c.a). Questo permette di mantenere alta la concentrazione del lettore dall’inizio alla fine.

Tenere costantemente monitorati i Facebook Insight è essenziale per studiare e coordinare la strategia day by day.

Eidos Tweet: strumenti di analisi forniti dalle piattaforme social e contenuti di qualità sono essenziali nella pianificazione della stategia.

Annunci