#Selfie mania. 5 curiosità sul fenomeno social del momento

Non c’è mancato davvero molto alla realizzazione di un progetto che prevedesse uno studio del fenomeno dei Selfie, dopo il successo dell’operazione di Samsung agli Oscar, ormai non si parla d’altro. Se vi state ponendo le domande del caso, su come e cosa analizzare di un selfie, fermatevi perché ci ha già pensato un team di ragazzi che ha creato SelfieCity, un sito che ha analizzato 656.000 foto prese a caso da Instagram, provenienti da 5 città diverse: New York, Bangkok, Mosca, San Paolo e Berlino.

Attraverso l’utilizzo di un software, sono state isolate per età, sesso dei soggetti, angolazione del viso, posizione della bocca e tipo di espressione 3.200 foto, 640 per ciascuna città.

Grazie a queste 640 selfie, i ricercatori sono stati in grado di individuare quello che hanno definito “il volto collettivo di una città”. Una specie di super-selfie, in pratica. E comparando questa enorme quantità di immagini vi sveliamo 5 curiosità.

1) Le persone si fanno meno selfie di quello che si può pensare. Infatti soltanto il 3-5% delle foto analizzate, a seconda della città, erano dei selfie.

2) Selfie è donna. Sono proprio loro che scattano più foto rispetto agli uomini. la città dove si scattano più foto è Mosca, dove il numero dei selfie femminili è ben 4.6 volte superiore a quello dei selfie maschili!

3) Selfie è giovane.  Gran parte dei soggetti di queste foto è decisamente giovane; l’età media è di 23,7 anni.

4) Le donne si mettono sempre in posa. L’inclinazione della testa, tra le donne, è più alta del 150% rispetto a quella degli uomini. Questo significa che la maggior parte delle donne si scatta selfie tenendo il telefono in alto sopra la testa e le ragazze brasiliane più di tutte; praticamente si fotografano dall’alto!

5) Le Brasiliane sono le più sorridenti. Mosca, invece, conta il maggior numero di musi lunghi. Sembra che ai russi non piaccia molto sorridere nelle foto.

So a cosa state pensando. La ricerca conferma alcuni stereotipi – come il fatto che le donne sono più vanitose degli uomini e che i brasiliani sono più allegri dei russi –ma la cosa che ha colpito di più i ricercatori è stata la spontaneità dei selfie. Le foto selfie, in generale, sono molto più complesse e autentiche rispetto alle immagini piene di cliché che vengono fuori nei risultati di Google. Forse è ora di rivalutare questo fenomeno e liberarci da certi pregiudizi.

oscar_selfie-620x348

[Fonte: NinjaMarketing]

Eidos Tweet: La fotografia può rivelare i segreti che l’occhio nudo o la mente non colgono, sparisce tutto tranne quello che viene messo a fuoco con l’obiettivo. La fotografia è un esercizio d’osservazione. (Isabel Allende) 

Annunci