Il marketing dell’empatia, una regola: osare.

 

E poi ci sono quelli della mucca lilla. Si quelli della Milka: il cioccolato svizzero.

La Mucca Viola è anche la metafora  di qualcosa di fenomenale, inatteso e assolutamente incredibile che è dentro il prodotto. L’esperto di marketing Seth Godin spiega come mettere una Mucca Viola in tutto ciò che create per arrivare a una soluzione che non passi inosservata.L’autore, viaggiando in autostrada, nota per esempio che le mucche, guardate dal finestrino, alla lunga diventano banali a vedersi; solo una ipotetica Mucca Viola, elemento anomalo, potrebbe essere di qualche interesse per l’osservazione.

E infatti il prodotto Milka (oggi brand di Kraft) cos’ha fatto nel 2005? Ha dato un colore all’animale maggior fornitore di materia prima.

milka-cow-

 

Poi in azienda hanno pensato a un territorio di comunicazione e hanno occupato quello della TENEREZZA.

Qualche anno fa’ incursioni sulle strade di diverse città per la sfida abbracci per risvegliare il lato tenero di ognuno di noi. Tram, affissioni che ci dicevano: Osa essere tenero!

E ora in Francia l’ultima trovata di Milka per i consumatori: le dernier carrè.

 

imgres-4

 

Sono state distribuite sul mercato tavolette di cioccolata con un quadratino mancante (dichiarato). All’interno di queste particolari tavolette un codice. Sul sito http://www.lederniercarre.fr/ la possibilità di inserire il codice per recuperare l’ultimo quadrato di cioccolato o.. di inviarlo con un messaggio a qualcuno che vale per te.

Una dimostrazione di una strategia che regge su un territorio con azioni tattiche che osano! P_S: le tavolette di cioccolata hanno il peso di una tavoletta regolare, il quadratino mancante è l’investimento che l’azienda fà per creare il legame con i propri clienti e attraverso il passaparola conquistarne  di nuovi.

 

Per chi volesse approfondire: https://www.youtube.com/watch?v=by1Y80hgHzY

 

Eidos Tweet: e voi a chi lo dareste il vostro pezzetto di dolcezza?

 

Annunci