La fine di un’era?

Poche sono le mie certezze:

1. la mia tazza di caffè

2. il traffico di Milano

3. il Times New Roman

8707f5024dfee152c98e32f7a82cd1ab

Ebbene, quest’ultima certezza, che mi ha fatto diventare quella che sono, potrebbe svanire.

L’artefice? Un giovanissimo studente della Pennsylvania, Suvir Mirchandani, 14 anni, di origine indiana!

Tutto ha inizio quando Suvir passa dalle elementari alle medie, accorgendosi che il numero di fotocopie distribuite nella sua scuola aumenta inesorabilmente; un progetto scolastico per ridurre gli sprechi e far risparmiare soldi alla sua Dorseyville Middle School dà la possibilità al ragazzo di diventare lo studente più geniale degli ultimi anni.

Il ragazzo fa due conti e scopre che l’inchiostro per una stampante “Hewlett- Packard” costa 75 dollari l’oncia (circa 28,35 grammi). Fotocopiare le pagine fronte-retro fa risparmiare carta ed è un contributo importante per l’ambiente, ma come ridurre le immense spese per l’inchiostro?
La soluzione: non tutti i font sono uguali!

Dalla sua ricerca emerge che la principale causa dello spreco di toner è proprio il font Times New Roman, i cui tratti sono decisamente più marcati, se paragonati a quelli di altri stili e soprattuto al Garamond, individuato come il carattere “più economico tra tutti”.

Suvir calcola quindi che se tutte le scuole del suo distretto adottassero il Garamond potrebbero ridurre del 24% il consumo d’inchiostro e risparmiare così circa 21 mila dollari all’anno. Il ragazzo però va oltre e per la rivista Journal for Emerging Investigators, fondata da alcuni ex laureati di Harvard, applica il suo progetto al governo federale.

Suvir ripete i propri test, prendendo in esame cinque pagine casuali di documenti del governo pubblicati online e conclude che, se i documenti federali fossero stampati solo in Garamond, il governo Usa risparmierebbe 136 milioni di dollari. Se lo facesse anche ogni singolo stato americano, la cifra arriverebbe a 370 milioni. Washington, infatti, spende ogni anno 467 milioni di dollari solo per l’inchiostro. I font generalmente usati sono Times New Roman e Century Gothic. Ogni dipendente federale stampa in media 7.200 pagine all’anno. (Credits Corriere.it)

Cosa ne pensate? Una rivoluzione che porterebbe grandi cambiamenti, economici e generazionali.

Eidos Tweet: come sarà la vita al tempo del Garamond?

Annunci