Istruzioni per l’uso: prima di agire, pensa!

Buongiorno a tutti, vacanzieri e non.

Per voi che siete “spiaggiati” al mare, per voi che vi trovate sul cucuzzolo della montagna e anche per voi che siete ancora alla scrivania, oggi si parla di beauty! (Alla mia maniera, però!).

Tutti (?) l’abbiamo letto; le nostre bacheche di Facebook ne sono piene! Ma l’argomento di cui vorrei parlare oggi è proprio quello: cosa è passato per il cervello di Garnier Israele?!?

Facciamo il punto: Garnier Israele ha spedito ad un reparto femminile dell’esercito di Netanyahu, una serie di prodotti di bellezza. Questo è quello che è stato raccontato da Al Jazeera. Poco dopo alcuni dei presunti scatti sono stati pubblicati su Facebook dalla pagina “Stand with us”, una ONG che supporta Israele, con il messaggio “Viziare se stessi anche in tempo di guerra”. Il post ha ricevuto quasi 3.000 commenti, quasi 12.000 like e oltre 20.500 condivisioni! C’è da dire che molti di questi commenti sono filo-palestinesi e promuovevano il boicottaggio dei prodotti Garnier dopo questa operazione.

 

Schermata 08-2456876 alle 10.10.58

 

Non voglio sicuramente entrare nel merito del giusto o sbagliato, né di farvi sapere cosa pensi io della situazione.

Vorrei solo dare il mio sostegno morale al Digital Strategist di Garnier Israele e al Community Manager.

Qui non è questione di “Che se ne parli bene o male, l’importante è che se ne parli”, immagino (e spero) che la decisione presa non fosse un’azione di marketing prestabilita, ma più un gesto di “solidarietà” nei confronti dell’esercito Israeliano.

Ma forse, ci si poteva pensare un po’ di più. Nessuno si ricorda il caso Sodastream?

L’esposizione mediatica a cui siamo soggetti è ormai altissima e bisogna calcolare ogni minimo passo! In questo caso la solidarietà ha avuto un prezzo e lo testimonia Twitter, che in questi giorni dà il meglio di sè.

Schermata 08-2456876 alle 10.24.49 Schermata 08-2456876 alle 10.24.38 Schermata 08-2456876 alle 10.24.23 Schermata 08-2456876 alle 10.24.08

 

Voi cosa ne pensate? Era davvero necessario???

Beh, ora vi saluto, vi auguro buone vacanze e un pensiero va sicuramente al team di Garnier Israele… BUONE VACANZE RAGAZZI!

Eidostweet: pensa, conta fino a dieci e poi lascia stare. Il caso Garnier 

Annunci