TOCCA A ME APRIRE L’ANNO: ecco cosa prevedo.

Faccio parte della Generazione baby boomers: per noi da sempre l’anno inizia a settembre, con tutti i suoi riti, i buoni propositi, le partenze e quindi spetta a me dare lo sguardo all’autunno.

Come fare se l’estate (per chi non è stato in vacanza da Napoli in giù ) non c’è stata, a pensare ai prossimi misi con la voglia di #nuove collezioni #fogliesecche #tanto giallo e colori autunnali? A saper vedere oro quello che luccica in un momento in cui i termini sulle prime pagine sono #deflazione e #recessione?

Allora mi sposto un po’, provo quindi a ipotizzare quali saranno i temi dominanti della comunicazione dei prossimi mesi:

  1. in declino i termini e tutti i riferimenti ‘socio-cultural-simbolico’ legati al termine hipster come dice una tendenza notata a Londra all’inizio dell’estate e nel numero di settembre di Wired Italia.
  2. hipster-310x450in ascesa la vendita di gadget per allungare le appendici e  professionalizzare i #selfie. Dopo gli innumerevoli red carpet e premiazioni dove ‘tutti questi stavano dentro la foto ma come avranno fatto?’ si vendono braccia mobili allungabili e accessori rotanti per produrre selfie a regola d’arte con faccine meno distorte.
  3. in ascesa l’utilizzo più ragionato dell’ # ashtag, dopo che finalmente i più hanno compreso che è un modo per richiamare temi e informazioni su cui vogliamo trovare opinioni espresse sui diversi social. come ci racconta Lorenzo Ajello in un suo post
  4. Hashtag-1024x433invasione di food in ogni forma (food expert, foodie, foodist, chef, cuoco, selezionatore, scrittore, gastronomo, gastrofanatico, ristoranti, bistro’,scuole di cucina, trattorie..) in previsione –almeno noi agenzie Milanesi che da 30anni ci occupiamo di cibo, alimentazione, nutrizione etc,-  di godere di qualche beneficio della prossima EXPO-2015.

Qui mi fermo perché sono 4 i mesi che mancano alla vera fine di questo strano, stranissimo anno 2014 a cui attribuirei il termine l’anno del blocco, l’anno delle ganasce, forse perché il mio augurio è che il 2015 ci levi questi magneti e ci faccia volare, magari anche rasoterra -come le galline- ma che si  dia una mossa.images-9

EidosTweet: che  l’autunno sia uno sguardo verso il nuovo. 

Annunci