La bellezza è donna

Fianchi stretti o fianchi larghi?
Seno a coppa di champagne o prosperoso?
Punto vita, cosce, capelli….

L’idea del bello cambia, con la moda e con i tempi.

Era settembre 2007 quando Oliviero Toscani, fotografava il corpo nudo di Isabelle Caro: 31 chili di ossa, primo volto dell’anoressia reso pubblico in una campagna provocatoria firmata Nolita. Sotto accusa il mondo delle passerelle, incolpato da tempo di diffondere falsi miti di bellezza.

Oggi Tess Holliday, la modella più curvy del mondo che con la sua taglia XXL firma contratti con Vogue America e, con più di 620mila seguaci su Facebook e 308mila su Instagram, sprona le donne a mandare al diavolo i canoni canoni di bellezza con la campagna virale #effyourbeutystandards.

Insomma da un estremo all’altro.

Diciamolo: la bellezza non è questione di taglia!!!

I pittori rinascimentali rappresentavano la bellezza “piena” della donna adulta, intensa e sensuale. Le loro figure femminili, secondo i canoni estetici del tempo, erano floride e calde, dagli occhi scuri e dall’incarnato pallido.

La-nascita-di-Venere-Botticelli

Botticelli, Nascita di Venere (1482-1485)

Sophia Loren non era magra e di Marilyn Monroe si dice portasse una 48!

Molto carino il video di BuzzFedd che ripercorre 3.000 anni di icone di bellezza femminile in 3 soli minuti. Passando da corpi rotondi, a corpi “spigolosi” caratterizzate da linee androgine anni ’20, fino a quelli tonici, scolpiti e talvolta ritoccati di oggi.

Guardatelo!

Eidos Tweet: bellezza non è una taglia 38, non è una taglia 50. Bellezza è donna! 

Annunci