#nekinstore: nell’era del virtuale vince il vero abbraccio

Il tour che porta Nek nelle principali città italiane per incontrare i fan (#nekinstore) si sta rivelando un grande successo, oltre a formula per stimolare le vendite del nuovo CD del cantante (Prima di parlare). Intelligente la scelta di denominare il tour con un hashtag, che è spontaneamente diventato un hit anche su Twitter dove Nek conta ben 225.000 followers. In generale gli artisti italiani più dinamici fanno un buon uso dei social network, anche per scopi prettamente commerciali. In casi come questi si può però dire che il web ha fatto da volano a qualcosa che la dimensione virtuale esclude a priori: il contatto fisico!

tmax600x480_2392520450_NEK-14

 

724850-0552cdb6-d12c-11e3-ae84-eacdfc097015Quella particolare sensazione di felicità e di senso di appartenenza che significa stare a pochi metri dal proprio cantante preferito, con altri fan che la pensano come te. Al tempo stesso acquistare i CD è sempre più obsoleto: si “scarica” di tutto e di più, sia con modalità lecite (ITunes), sia con quelle illegali ma molto popolari. E poco importa che il fenomeno abbia causato, tra l’altro, la repentina sparizione di storici negozi di dischi. Ma un artista brillante come Nek, alla pari di altri colleghi, ha capito che il “nemico” internet può essere abilmente sfruttato per far muovere i fan verso di te.

 

E neppure per un concerto, ma al massimo per un selfie o una copia autografata di un CD o di una t-shirt in un centro commerciale.

1799584_910793632274722_2130928788_n
Per la cronaca, a oggi l’accoglienza più sorprendente di questo speciale tour Nek l’ha vissuta a Varese: 1500 persone alla “Casa del disco” lunedì 9 marzo, e ben 750 copie di Prima di parlare vendute (la media delle metropoli già visitate, come Roma, Napoli e Milano, è di circa 1000 fan per città). Da eccellente comunicatore Nek non ha mancato di mandare dalla sua pagina Facebook (504.000 “mi piace”) un particolare ringraziamento alla Città Giardino…

Schermata 03-2457093 alle 14.41.59

 Eidostweet: internet didn’t kill the rock star! 

France Beatles

 

 

 

 

 

 

Advertisements