Birra&Ironia per parlare di attualità con un sorriso

Tra i suoi tanti abbinamenti la birra ne ha uno perfetto: l’ironia. In questi giorni infatti ci sono due esempi di instant marketing che rivelano come la bevanda alcolica più diffusa e amata nel mondo si presta ad interpretare sul web fatti di stretta attualità strappando un sorriso. Il primo riguarda l’assoluzione di Silvio Berlusconi nel processo Ruby. Schermata 2015-03-14 alle 19.00.18Cavalcando l’indignazione della rete a proposito della recente sentenza della Cassazione il brand Ceres ha pubblicato un post con un’immagine molto ironica in cui con una foto che vede qui ha affermato che “allora la Ceres è analcolica” riferendosi al fatto che la birra in questione ha circa 7 gradi ed è quindi tra le birre più alcoliche nella fascia media del mercato del largo consumo. Il post ha avuto migliaia di condivisioni e numerosi richiam negli articoli dei media.

Schermata 2015-03-14 alle 19.20.07Il secondo caso si chiama Fisc-Ale ed è un la birra testimonial della nuova iniziativa contro l’aumentata tassazione sulla produzione di birra in Italia.

A promuoverla, in edizione limitata, è Assobirra (Associazione degli industriali produttori della birra e del malto) con cui lavoriamo da tanti anni insieme all’agenzia di Roma (nostra sorella e partner in tanti progetti) INC che ha ideato la campagna e l’iniziativa che per Mercoledì 18 marzo, a piazza Montecitorio, prevede un’iniziativa per sollecitare un’ulteriore impulso alla mobilitazione di tutto il settore e degli amanti della birra stessa, contro l’innalzamento delle accise sulla birra che ad oggi si bevono un sorso su tre delle nostre birre. In piazza sarà possibile, firmare la petizione #rivogliolamiabirra (alla quale hanno già aderito in oltre 115.000 persone), con cui si chiede a Governo e Parlamento di invertire il senso di marcia seguito finora e ridurre le accise.

Eidos Tweet: Birra io t’adoro.

Advertisements