Aprile dolce dormire…

sleep prato115728469-e2ecc9ea-d820-40db-a9c5-3e05424a996cSta per iniziare il week end del #fuorisalone, l’estate anticipata dei giorni scorsi ha lasciato il posto ad una pioggerellina fresca e fitta, mancano poche ore allo scoccare delle 18 del venerdì. E soprattutto siamo in aprile, mese per definizione dedicato al “dolce dormire”, come proverbi, filastrocche e studi scientifici ci ricordano ogni anno. E chi, se non Tempur, produttore di materassi, e brand da sempre attento a sensibilizzare il pubblico sui benefici di corrette abitudidini legate al buon sonno, poteva inventarsi una mostra dal titolo Welovesleep? Nata da un’idea di casiraghi greco&, la mostra è stata inaugurata proprio in piena bagarre da Design Week e resterà aperta al pubblico fino al 14 giugno. Venti opere, ideate e realizzate ad hoc per l’occasione da artisti contemporanei, tutte rigorosamente dedicate a raccontare ed interpretare il dolce dormire. Originale sede di Welovesleep, la Galleria Santa Radegonda della fermata Duomo della metropolitana di Milano. Super affollata e sintesi perfetta del “logorio della vita milanese”, la mostra, allestita all’interno di una delle stazioni più trafficate delle metropolitana milanese, vuole proprio regalare una pausa all’insegna dell’arte alle oltre 100.000 persone che ogni giorno transitano da Duomo. Da sempre presente nella storia dell’arte, l’iconografia del sonno, ha costituito un territorio di sperimentazione ed espressione per molti artisti: dai sonni tormentati da incubi di Füssli al riposo ritratto da Renoir, dai sonni della ragione di Goya fino ai sogni da psicanalizzare di Dalí e al riposo delle ninfe nel bosco della pittura cinquecentesca. Partendo da questo tema, i curatori della mostra, Simona Bartolena e Cesare Casiraghi, hanno selezionato venti artisti eterogenei per età e formazione: Davide Balossi, Thomas Berra, Elisa Bertaglia, Sofia Cacciapaglia, Patrizia Calegari, Andrea Cereda, Cracking Art, Giordano Curreri, Francesca Della Toffola, Manuel Felisi, Armando Fettolini, Federica Ferzoco, Fabio Giampietro, Marla, Matteo Mezzetta, Lorenzo Pacini, Marco Pariani, Alessandro Savelli, Simona Uberto, Mr. Wany. we love sleep115728062-883de069-5a84-4819-ab46-31a7a08839c3A tutti è stato chiesto di interpretare liberamente il dormire, immaginando un letto visto dall’alto, riprodotto su una tela di due metri per un metro e mezzo. Venti artisti per venti opere, diverse tra loro per linguaggio, tecnica e interpretazione. Chiude la mostra il video del making of, che riprende gli artisti al lavoro nei loro studi e le diverse fasi di creazione di ogni opera esposta. Welovesleep è accompagnata da un catalogo illustrato edito da Skira, con testi di approfondimento dei curatori sul tema del sonno, legato all’arte e alla pubblicità.   Eidos Tweet: ma visti i tempi di attesa della metropolitana oltre che una pausa dai ritmi frenetici e stressanti, wlovesleep sarà forse anche un invito a farsi una pennica tra un treno e l’altro?

Annunci