#RoadToBerlin: quando da un tweet nasce un’avventura!

Mancano ormai poco più di 3 giorni alla finale di Champions League di Berlino e cresce ansia e tensione tra i tifosi juventini (io compreso) per questa finale inaspettata e sognata da troppo tempo.

Dopo il sorteggio per le semifinali che dalle urne di ha visto per i Bianconeri l’estrazione del Real Madrid, in molti hanno pensato “non vinciamo…ma se succede….” lasciando poi spazio all’immaginazione su eventuali promesse e scommesse  qualora la Juve fosse riuscita a sconfiggere i Blancos ed arrivare così in finale.

Proprio alla vigilia della semifinale con il Real, la Juve tramite i suoi account ufficiali ha lanciato il contest #SeAndiamoInFinale, invitando i propri supporters ad esprimersi indicando cosa sarebbero stati in grado di fare in caso di raggiungimento del tanto sperato obiettivo.

Una su tutte ha stupito in modo particolare: si tratta della promessa fatta da Nicolò De Marchi che su Twitter aveva scritto all’account ufficiale della Juventus: «#SeAndiamoInFinale vado a Berlino a piedi».

Per la fortuna di tutti gli juventini, ed anche quella di Nicolò, la Juve in finale ci è arrivata per davvero e Nicolò ha potuto i intraprendere il suo lungo viaggio.

È stato infatti contattato su twitter dalla società che rispondendo al suo tweet ha rilanciato “Ecco la strada – allegando la cartina – ma sei già in ritardo. Che ne dici di provare in bici?”. Tra il serio e il faceto, la risposta non si è fatta attendere: “Se mi date un biglietto per la finale, parto anche domani”. E così è stato. Appuntamento fuori dallo Juventus Stadium per il giorno dopo, pronti e via!

Schermata 06-2457177 alle 09.56.31 Schermata 06-2457177 alle 09.57.07

Nicolò è partito per la sua #RoadToBerlin con la sua bicicletta 5 giorni fa. L’iniziativa è diventata un vero e proprio storytelling con tanto di video diary su youtube e cronistoria fotografica del racconto su twitter che giorno per giorno aggiorna i follower sul suo tragitto verso Berlino.

Una bella iniziativa che, nata quasi per scherzo, è diventato un ottimo esempio di come raccontare una storia coinvolgendo i propri fan e follower online.

Ora incrociamo le dita e chissà che Nicolò possa concludere il suo lungo viaggio itinerante scattandosi una foto a fianco della Coppa dalle grandi orecchie! #finoallafine..

Eidostweet: lo storytelling se fatto bene paga. E il caso di #RoadToBerlin sembra andare in questa direzione

Annunci