Non è estate senza tormentone musicale

Estate: tempo di condizionatori a palla, gelati e….tormentoni musicali! Si, sto parlando di quei motivetti che entrano in testa a maggio e se ne vanno a settembre e che inevitabilmente custodiscono i ricordi più belli delle vacanze. Fino a qualche anno fa era il Festivalbar a decretare la canzone dell’estate suonandola dalle piazze più belle d’Italia; la versione 2.0 invece si chiama Coca Cola Summer Festival. 4 appuntamenti da Piazza del Popolo a Roma registrati nelle scorse settimane che hanno registrato un boom di tweet attraverso l’hashtag #daiunbacio, nonostante la prima puntata verrà trasmessa questa sera su Canale 5.
Il vincitore non ve lo spoilero quindi vi delizierò con una mia mini classifica personale sui 5 tormentoni che secondo me accompagneranno questa “lunga estate caldissima”:
1) The Kolors – Everytime: alzi la mano chi non sente uoohooo anche quando apre il frigorifero per prendere l’acqua! I The Kolors sono il primo prodotto made from Maria De Filippi che funziona e mette tutti d’accordo. Suoni elettronici, echi rock e un motivo assolutamente pop commerciale che è diventato la sigla di qualsiasi spot o programma televisivo. Complimenti!

2) Alvaro Soler – El Mismo Sol: non sono una fan delle canzoni spagnoleggianti, trovo siano abbastanza ripetitive ma questa devo dire che entra in testa e già dalle prime note non è possibile non muoversi al ritmo. Già mi immagino il tramonto, un chiringuito, cocktail con l’ombrellino e El Mismo Sol che fa ballare tutta la popolazione…quando si parte?

3) Omi – Cheerleader: canzone bruttina ma orecchiabile che all’inizio dici “nel mio iPod non finirà mai” e poi inevitabilmente eccola apparire nella playlist “Estate 2015”. E’ la classica canzone da vacanza ma tranquilli che da settembre non la sentiremo mai più.

4) Cesare Cremonini – Buon Viaggio: se sei il jingle del Cornetto Algida non puoi non finire tra i tormentoni estivi e così, dopo aver imperversato lo scorso anno con Logico, ecco tornare big Cesare con i suoi testi non troppo impegnativi contornati da motivi azzeccati e dal suo timbro inconfondibile. Cesare sappi che ti amo sempre e comunque!

5) J-Ax feat. Il Cile – Maria Salvador: nuova dedica dello zio Ax alla sua migliore amica dopo l’inno che tra il 94/95 ha consacrato gli Articolo 31, “Ohi Maria”. Sicuramente, come all’epoca, il ritornello rimarrà maggiormente impresso soprattutto tra i più ingenui che scopriranno solo anni dopo il vero significato della canzone. Detto questo, il contrasto tra il rap di J-Ax e la vocalità del Cile su un sottofondo funky è totalmente azzeccato, tanto che ha già registrato oltre 20 milioni di visualizzazioni su YouTube… ci piace!
http://www.youtube.com/watch?v=Yrtpl9aDDrk
Ovviamente ci sono tante altre canzoni da annoverare tra i dischi dell’estate ma per non dilungarmi troppo ne ho scelti solo 5. E i vostri tormentoni quali sono?

Eidos tweet: la musica è il ricordo più efficace anche delle fotografie.

Annunci