Androide in coda per l’iPhone: trovata pubblicitaria?

In un memorabile episodio dell’omonima serie, Mr.Bean aveva già sperimentato l’espediente: per essere il primo a entrare in un grande magazzino londinese per i saldi di Capodanno, il bizzarro personaggio interpretato da Rowan Atkinson aveva fatto passare la notte avvolto in un sacco a pelo al suo peluche “amico-feticcio”! A pochi minuti dall’apertura del magazzino il nostro, tra il disappunto degli altri infreddoliti clienti in coda, arrivava fresco fresco per sostituirsi all’amico di pezza… Forse Lucy Kelly, 22enne australiana, avrà avuto in mente l’episodio quando si è inventata lo stratategemma per mettere le mani celermente sul nuovo iPhone 6s (versione 6s e 6s Plus), in vendita da pochi giorni in diverse parti del mondo (in Italia entro la prima metà di ottobre).

apple-store-sydney-robot-coda-iphone-6sCome a ogni lancio della Apple, migliaia di persone si sono messe in fila per ore davanti agli “store”, per essere le prime ad aggiudicarsi il prezioso smartphone. E dall’Australia, complice il fuso orario, è arrivata la prima grande curiosità in tema, divenuta subito virale: a Sydney, infatti, è spuntato in coda anche una sorta di robot, pilotato a distanza dalla suddetta Lucy!

L’androide, una piattaforma su cui era stato applicato un iPad dall’intraprendente ragazza, è rimasto pazientemente in fila per 27 ore fuori dall’Apple Store della metropoli australiana. Il web è stato subito invaso da diversi filmati che immortalavano il divertente episodio, girati anche in modo artigianale, senza contare l’apporto delle televisioni come dimostra questo video trasmesso dalle news di una emittente australiana.

il-robot-inviato-dallaustraliana-lucy-kelly-davanti-allapple-store-di-sydney-ritirare-un-iphone-6sAperte le porte, l’androide, guidato dalla ragazza, è entrato nel negozio. E’ salito in ascensore al piano superiore e si è presentato davanti allo staff della Apple. Kelly, attraverso l’iPad, ha ordinato un iPhone 6S e un 6S Plus e ha autorizzato la transazione con la carta di credito: al netto del divertimento, molti pensano sia stata una trovata pubblicitaria organizzata dalla Apple. La giovane ha poi chiesto ad alcuni colleghi del suo ufficio di andare a recuperare il robot e i due iPhone affinchè li tenessero in custodia fino al suo arrivo. “Le persone in fila sono state meravigliose”, ha raccontato Kelly che ha parlato con gli altri appassionati Apple attraverso l’iPad.

 

Eidos Tweet: un robot in coda per te. Tocco di genio o trovata pubblicitaria?

Annunci