Sono stata invitata a cena da un “palazzo”…

Open-Doors-BellsSempre di corsa, in debito di tempo, indaffarati e frenetici…

Nulla di nuovo, così come non è una novità che a volte basta solo decidere di rallentare il passo per riscoprirsi turisti anche nella propria città.

Se però all’improvviso il palazzo davanti al quale passiamo ogni giorno, comincia a parlarci, chiamandoci a gran voce ed invitandoci ad entrare, tranquilli, non è un principio di follia.

Il progetto si chiama Open Doorbells – I citofoni raccontano, ed è una originalissima ed efficace campagna di comunicazione ideata da McCann Worldgroup per il FAI il Fondo per l’Ambiente Italiano che domenica prossima, 18 ottobre, in occasione della FAI Marathon di autunno apre più di 500 luoghi speciali in 130 città d’Italia, la maggior parte dei quali inaccessibili il resto dell’anno.

Perché originale ed efficace? Perché usa per la prima volta il citofono come media. E riesce perfettamente nell’intento di cogliere di sorpresa i passanti e incuriosirli a scoprire cosa si nasconde dietro ai portoni che vediamo ogni giorno.

Quali sono i segreti che si nascono dietro tanti storici palazzi d’Italia? Racconti, aneddoti, curiosità. Dimenticati per anni i protagonisti ed i tesori nascosti si ribellano e fanno sentire la propria voce per raccontarsi. Per farlo usano l’unico e più immediato mezzo a loro disposizione,  il citofono, appunto, nuovo media, social e sociale!!

Ecco qui come è andata.

 

Eidos Tweet: se nell’ultimo mese nessun palazzo vi ha parlato, domenica andate a cercarlo voi lungo il percorso della FAIMarathon  😉

Advertisements