#GucciGram ovvero quando la moda incontra l’arte sui social

Instagram, si sa, è il social preferito da chi bazzica l’ambiente moda: dagli stylist fino ai semplici addicted, si tratta della più grande vetrina per il mondo fashion. Così, anche un marchio tradizionalista come Gucci, forte della ventata di freschezza portata dal nuovo direttore creativo Alessandro Michele, si apre ai social grazie al nuovo progetto #GucciGram.
Un laboratorio virtuale che raccoglie le opere d’arte realizzate da artisti e illustratori contemporanei che hanno reinterpretato alcune tra le più celebri tele con i motivi Gucci Caleido e Gucci Blooms, le stampe che caratterizzano le nuove collezioni della maison dalla doppia G.
Così si legge nel post pubblicato sull’account Instagram del brand: “#GucciGram è un punto di partenza per raccontare storie differenti unite dalla stessa grande libertà. Oggi la creatività nasce e trova spesso la sua voce nei media digitali, una risorsa vitale per la cultura visuale. Con le sue stampe #GGBlooms e #GGCaleido, Gucci sottolinea la nostra realtà culturale. Oggi tutti siamo su Internet, tutto il tempo, e anche il modo di fruire l’arte visiva è cambiato”.
Il risultato è un esplosione pop-culturale che vede la rivisitazione di alcune tra le più note opere d’arte, come per esempio “Il bacio” di Hayez da parte del visual artist Chris Rellase con il motivo Gucci Blooms.

Una bella iniziativa che mantiene intatto l’allure luxury glamour di Gucci pur portandolo a un livello più contemporaneo attraverso il social network più seguito.

 Eidos tweet: l’arte veste Gucci!

07-gucci-gram 12190964_10153596130146013_5150925528738054030_n guccigram-teaser

Annunci