Siqra: una app per sentirsi più sicuri

Mi pare interessante! Parlo io che in realtà non sono mai stata una gran collezionista di app.

Prima per problemi di capienza del mio vecchio iPhone 4 – 8 GB… Ma anche ora che ne ho 56 in più, non riesco ad essere esosa in questo senso. Quindi porto avanti la vecchia scuola e seleziono molto, scarico e conservo solo le app che ritengo davvero utili.

Ad esempio, conoscete Waze? Non si tratta di un semplice navigatore… E’ piuttosto un social navigatore che permette di conoscere il traffico in tempo reale grazie agli utenti che km dopo km segnalano informazioni utili! Consigliata!

Ed è un po’ con lo stesso principio che nasce Siqra, la app che vi aiuterà a sentirvi più sicuri aggiornandovi su furti o rapine nelle zone della città che vorrete monitorare!
Creata da Ares Braghittoni, ora disponibile per iOS e a breve per Android, è un’applicazione attraverso la quale i cittadini possono ricevere le segnalazioni inserite rispetto a una specifica zona oppure inviarne di proprie in diverse categorie. Dal furto in abitazione ai danni o furto di beni passando per un episodio violento o una rapina per concludere con una situazione sospetta o una truffa. Si da un titolo alla segnalazione, si fornisce una breve descrizione, si indica sulla mappa il luogo dell’accaduto, si inseriscono data e ora e si allegano fino a tre immagini. In pratica, una sorta di denuncia online – evidentemente priva di alcun valore legale – a beneficio dei cittadini interessati a quella stessa zona che riceveranno, se le hanno autorizzate, le notifiche push.

“Le persone devono usare l’applicazione in modo responsabile – racconta lo sviluppatore a Repubblica – in primo luogo è fondamentale rivolgersi sempre alle forze dell’ordine. Successivamente si può ricorrere a Siqra per raccogliere le informazioni, tornare sui fatti, accumulare elementi, acquisire consapevolezza”.

140224454-7de60268-7dd2-418b-b632-6c6dc146324f

Tenetela presente! 😉

Eidos Tweet: l’unione fa la forza! 

Credits: [Repubblica.it]

Annunci