IL VUOTO

Mai mai come oggi il foglio è bianco, vuoto.

Mi piace scrivere sul blog e spesso ho più di un’idea in testa di cui parlarvi.

Cosa succede? Succede che siamo arrivati al troppo pieno.

Pieno di insulti gratuiti, pieno di distorsioni, pieno di lotte uno conto gli altri.

Un Family Day che non si capisce da chi è mosso, una legge che sarebbe opportuno e giusto varare per il futuro di un paese ormai retrogrado che viene comunicata con confusione.

Elezioni del sindaco a Milano piene di acredine.

Lavoro da più di 30anni e se una volta Clienti e Agenzie erano risaputamente dai lati opposti del tavolo oggi, complice la rivoluzione di consumi e del digitale siamo tutti a confrontarci e a ingaggiarci su obiettivi e risultati condivisi ma poi così non è.

E allora oggi oggi ho il VUOTO.

E lo riempio con qualcosa di divertente, uno spot che fa il verso a un film e un’epoca piena di gioia e energia.

 

 

 

 

EidosTweet: il vuoto riempito di buone cose dal passato.

Advertisements