Dimmi cosa guardi in tv e ti dirò se sei quello giusto

La felicità di coppia è appesa al filo dello streaming. A rivelarlo una recente ricerca di Netflix, piattaforma online a pagamento che mette a disposizione film e serie tv, che analizza i rapporti di coppia in base alle abitudini di uomini e donne davanti alla tv. Qual è il grande passo di una relazione stabile? Il 51% degli intervistati pensa sia condividere l’account Netflix, gli stessi ritengono sia necessario frequentare per un certo periodo la stesa persona prima di cedere mentre il 17% attende il fidanzamento ufficiale o, addirittura, il matrimonio.

Gli argomenti principali del primo appuntamento sono film (69%) e serie TV (63%), molto più interessanti rispetto al lavoro o alla politica. Insomma, aiuta di più a rompere il ghiacchio disquisire sulla morte di Derek Shepherd o sugli amori di Carrie Bradshaw che altro.

La ricerca si sofferma su particolari insoliti e poco conosciuti. Il 25% degli intervistati, per esempio, dichiara di esserne affetto da showgoggles. Che cos’è? “Il fenomeno per cui una persona ci appare più o meno interessante in base a quello che guarda, e che ci fa addirittura cambiare opinione quando scopriamo i suoi gusti televisivi”. Della serie “pensavo fosse amore e invece sei un fan di Un Medico in Famiglia”.

Il 27% pensa che l’affinità televisiva sia in un certo modo fondamentale quando ci si frequenta. Il 13%, infatti, chiederebbe un appuntamento in base alla compatibilità dei gusti televisivi. In particolare gli uomini (34%) sono più propensi rispetto alle donne (19 %) a innamorarsi di persone che amano i loro stessi film e show televisivi. Il 72% delle persone sposate o fidanzate dichiara che stare a casa a guardare Netflix è più intimo di una cena a lume di candela mentre il 58% sente di rafforzare il legame di coppia guardando insieme Netflix.

Insomma, se avete dubbi sulla vostra relazione sentimentale o cercate l’anima gemella Netflix potrebbe risolvere tutti i vostri problemi.

Eidos tweet: dammi 3 parole, sole cuore Netflix

Fonti: elle.it, movieplayer.it

Advertisements