Monty, il fenomeno.

Il fenomeno Monty (Marco Montemagno) è una storia che racconta lo sviluppo del web in Italia. Ricordo di averlo incontrato circa una decina di anni fa, perchè aveva bisogno di organizzare un certo evento ma quello che mi ricordo meglio è di non aver capito affatto di cosa stesse parlando. Si il web era già sopra e dentro di noi ma quanto questo avrebbe influito sulla nostra vita professionale, personale e sul business non ci era ancora chiaro, per niente chiaro. Da 15 anni è un imprenditore digitale che ha fatto cose che noi umani…oggi possiamo capire: ha creato Blogosfere, poi venduta poi al Sole24Ore, ha portato in Italia la SocialMediaWeek – quella che prima nessuno capiva cosa fosse e a cui oggi partecipano anche le aziende che fanno caramelle – ha inventato la prima startup school, ed  è  stato ( e lo è ancora) conduttore televisivo, divulgatore di Internet, intervistatore, speaker e moderatore internazionale. La sua ultima creatura (ammenocchè io non abbia sbattuto le ciglia troppo lentamente e mi sia persa qualcosa) è SuperSummit è una piattaforma di “video elearning”, unica in Italia in cui possiamo leggere. “Aiutiamo le aziende e i professionisti a tenersi costantemente aggiornati sulle novità del mondo digital, per migliorare il loro modo di fare business.

La sua pagina Facebook con 54mila  fan, è oggi un fenomeno virale  che interessa chiunque si avvicini ai social media e al mondo della comunicazione digitale (i suoi video hanno migliaia di visualizzazioni ogni giorno, – l’ultimo pubblicato 29 minuti fa  ha già 4,200 visualizzazioni 192 like e 33 condivisioni). Ogni giorno rilascia un video ( i suoi fan sono li che attendono trepidanti)  in cui parla con noi con la sua testa pelata su uno sfondo chiaro e luminoso,  entrando dentro il video fino a casa nostra per spiegarci senza troppi fronzoli, con la lingua del “Parla come mangi” gli argomenti più vari riportati alla rete e fa chiarezza in un modo efficace – anche se a me spaventano certi assoluti – su tutte “le pippe” che ci facciamo per comprendere le dinamiche de web. Per farlo utilizza metafore efficaci e che tutti da qualsiasi mondo arrivi può capire. Una delle mie prefeite è la Metafora di Byoncè

Ma anche quando pubblicare su FB.

EidosTweet: quando un fenomeno ti appare finalmente comprensibile, vuol dire che sta arrivando qualcosa d’altro.

 

Advertisements