Escape Monday

E’ solo lunedì!

imgres

no anzi è domenica e già ci viene mal di pancia a pensare allo stress e disagio lavorativo che ci aspetta.

A quanti è successo? e’ vero o e il riflesso del nostro rapporto con un lavoro che non ci piace più, con un rapporto costo beneficio che ci sta stretto?

Una volta si diceva mollo tutto e scappo a godermi la vita in paesi lontani con immaginazioni esotiche del relax oggi si pensa e si fa.

E non sono in pochi a farlo e intorno a quest’idea è nata una community: Escape.

Oggi si condivide, non si scappa per poi mandare una cartolina.  Oggi si sceglie, ci si organizza, si respira l’aria, si cerca un’alternativa.

La fuga è bandita la scelta è sostenuta.

Si chiama Escape Monday ed è una giornata che aiuta i professionisti di talento in fuga di posti di lavoro insoddisfacente e transizione verso il nuovo mondo del lavoro.

Un lunedì al mese, negli Escape Monday – in Italia per ora organizzati solo a Roma – si condividono i propri piani di fuga e si ascoltano le storie dei fuggiaschi felici, ogni incontro è gestito dal una guru della fuga.

In Italia per ora c’è Monica Lasaponara che sepecifica”Non si improvvisano le evasioni. Chi, come me, non vive di rendita e deve avere un solido piano B. Questo è il motivo per cui le donne, minuziose e pazienti, hanno più successo quando decidono di fuggire dalla propria vita”. Mettere a punto un buon piano significa prevedere almeno un anno per organizzarsi. “Gli incontri sono gratuiti, la mia consulenza è ovviamente a pagamento – racconta la guru – e credo sia fondamentale potersi affidare a qualcuno esperto(chi ha già fatto questa scelta con successo e si è ricollocato in lavori e impegni più aderenti ai bisogni mutati).

Esiste una affermata e seria organizzazione dietro a tutto questo e si che di chiama escapethecity e dichiara :

Rappresentiamo una comunità di oltre 200.000 professionisti di talento in tutto il mondo. Potete assumerli qui .

Non male. un nuovo modo di collocare talenti, non una società specializzata ma una piattaforma che riunisce una community dove chi lo desidera può offrire posizioni: troverà soggetti motivati che dopo un’esperienza sanno che cosa sono stati disposti a lasciare e cosa sono disposti a dare.

 

EidosTweet: il lavoro è anche saper guardare le cose con un nuovo punto di vista: scambiare le opportunità con le community oggi è più facile.

 

 

Advertisements