Trivelle Si o Trivelle No?

Domenica è il giorno del famoso Referendum sulle Trivelle. Un referendum di cui si parla molto negli ultimi tempi -vuoi anche per il recente caso Eni- che ha acceso un forte dibattito e che sta dividendo sia la politica che l’opinione pubblica. Ma sappiamo veramente per cosa siamo chiamati a votare?

La sensazione strettamente personale è che, soprattutto in rete e sui social, ci sia un dilagare di propaganda, ma che effettivamente poco si conosca e si sappia sulla quella che è la sostanza del referendum.

Un referendum da più parti definito come “politico” e che personalmente mi vede abbastanza scettico a riguardo: è veramente opportuno che sia la volontà popolare a doversi esprimere su un tema così, passatemi il termine, “tecnico”? Siamo effettivamente in grado di calcolare e conoscere le conseguenze che la sentenza delle urne di domenica potrà avere in futuro?

In questi giorni pre voto sto cercando di orientarmi nel capirci un po di più, vagliando i motivi del Si e i motivi del No. Segnalo a riguardo alcuni articoli a mio avviso interessanti, che possono aiutare a fare più chiarezza su quanto siamo chiamati ad esprimerci.

Buona lettura!

Eidsotweet: Votare è diritto e dovere di tutti. Penso che votare informati e consapevoli dovrebbe essere un obbligo. 

Annunci