Valentina e Federica #piùretoricadellosportpertutti

E’ lo sport il luogo degli esempi migliori. Esempi con cui si cresce ci si forma, si sogna e si impara. E’ di ieri la notizia che Valentina Vezzali  la campionessa mondiale di scherma che ha vinto più di ogni altra nel mondo si è ritirata a 42 anni. Lo ha fatto con un video messaggio per fortuna un po’ impacciato tanto da essere vero e da far trasparire l’emozione del caso.

Ma cosa ha significato l’esempio di questa donna per tantissimi ragazzi lo spiega in maniera commovente Gabriele Lippi un giovane giornalista che dal sito pianetascherma le ha scritto una lettere che comincia con:

Schermata 2016-04-27 alle 19.40.04

Cara Valentina,

il tempo, talvolta, fa il suo dovere. Magari ci mette più di quanto sarebbe stato logico aspettarsi, ma alla fine presenta il conto. Venti anni fa, io e te, abbiamo condiviso la prima Olimpiade. Tu in pedana, io sul divano, alle prese con un fuso orario impegnativo per un dodicenne, a osservarti.
Avevi i capelli tinti di rosso, lo ricordo, 22 anni e la forza di una ragazza giovanissima che sentiva di potersi mangiare il mondo, anche se forse non ne era ancora completamente consapevole.
Quella volta non vincesti, ti fermasti al secondo posto, battuta da Laurea Badea, ma fu subito chiaro cosa saresti diventata. Il resto lo leggete qui.

Ed è sempre di ieri la notizia che Federica Pellegrini porterà la nostra bandiera alle Olimpiadi di Rio di questa estate una cosa che sognava da tempo e che aveva mancato a Londra perchè a volte si caricano sulle spalle di ragazzi le aspettative dei grandi. Comunque c’è tanto significato nel gesto di una una sportiva che ha vinto tutto e che ha avuto le copertine di tutti i giornali, che sogna ancora di portare la bandiera. Eh si.

Schermata 2016-04-27 alle 19.50.40

Qui ò’intervista Sky. http://player.sky.it/external/sport/50/281634

Notizie che valgono tantissimo per tutti i ragazzi e le ragazze che devono imparare a desiderare qualcosa e soprattutto a quanto è difficile e bellissimo ottenerlo.

EidosTweet: lo sport è una fabbrica di retorica ma viva lo sport e più retorica dello sport per tutti.  

 

 

Annunci