#NBwedding

Oggi ho bisogno di parlarne…
Tra 10 giorni oggi starò per pronunciare il mio “Sì”.
Ma tanto non sono agitata, non sono agitata, non sono agitata, non sono agitata, non sono agitata, non sono agitata…
Ho un uragano nella testa che muove umori che non so..
Ascolto la musica e rido da sola se c’è il sole.
Ho il batticuore e piango come una bambina quando è sera e magari piove.
La mattina è il mio momento migliore. Ma non è una battuta eh? E’ il momento migliore per davvero perché entro in ufficio e penso ad altro. Quasi dimentico 😉 che mi devo sposare e mi ricordo che sono un’organizzatrice di eventi.
E questo dovrebbe essere rassicurante, no?
Sì, lo è… cioè, un po’ lo è e un po’ no. Non riesco a rassegnarmi di fronte all’idea che quel giorno non potrò supervisionare tutto, anzi, probabilmente non potrò supervisionare proprio niente.
I fornitori mi ricordano a giorni alterni che “DEVO FARE LA SPOSA” e che quel giorno devo dimenticarmi di tutto, ma secondo me lo dicono perché non vogliono avermi tra le scatole… 😛

In questi casi quindi, e mi rivolgo a tutte le spose che come me hanno fatto da sé, la cosa più sensata da fare è individuare una persona fidata a cui affidare la regia dell’evento.
Fate attenzione che questa persona sia dotata di alcune caratteristiche imprescindibili:

  1. Senso estetico
  2. Praticità
  3. Spiccatissime doti di problem solving
  4. Lucidità mentale
  5. Autorità

E’ fondamentale mostrarle la location che ospiterà l’evento, raccontarle nel dettaglio tutto quel che vi siete immaginate e da ultimo trasferirle un briefing scritto dettagliato comprensivo di:

  1. Tempi
  2. Luoghi
  3. Fornitori coinvolti
  4. Contatti
  5. Check list con tutto ciò che non deve mancare

Dopo di che, BASTA. Non parliamone più e prepariamoci ai festeggiamenti. Manca poco…

Eidos Tweet: ci rivediamo qui, stesso posto stessa ora, il 28 giugno. Vi racconterò tutto. Promesso. With love, Bea.

Annunci