Quali sono i brand più influenti in Italia?

Schermata 06-2457570 alle 16.10.35Sono stati presentati nei giorni scorsi a Milano, i dati della ricerca globale di Ipsos, leader mondiale nel settore delle ricerche di mercato, dal titolo “The Most Influential Brands“.

La ricerca condotta in 21 paesi, Italia compresa, è molto interessante per comprendere come le marche influenzano la nostra vita quotidiana.

L’indagine è stata condotta su un campione di 2 mila utenti adulti. Come riporta il blog di Franz Russo gli intervistati sono stati invitati ad esprimere la loro opinione sulla base di un panel di 100 brand selezionati in base a quote di mercato, investimenti pubblicitari e rilevanza complessiva sullo scenario nazionale. Le caratteristiche analizzate per stilare la classifica sono state: Trust (fiducia, affidabilità), Engagement (coinvolgimento), Corporate citizenship (impegno e ruolo sociale), Leading edge (innovazione, capacità di far tendenza) e Presence (presenza).

Ecco la classifica#MibIT16:

  1. Google
  2. Amazon
  3. Facebook
  4. Samsung
  5. Nutella
  6. Microsoft
  7. eBay
  8. Apple
  9. Parmigiano Reggiano
  10. Youtube

Ai primi 3 posti si posizionano 3 big del mondo digitale (Google – Amazon – Facebook). A seguire 2 giganti della tecnologia come Samsung e Microsoft tra i quali si posiziona uno dei brand storici del mondo alimentare italiano: Nutella.

Altro big food made in Italy come Parmigiano Reggiano si posiziona nella Top Ten al nono posto , dietro a eBay ed Apple e davanti a Youtube, che chiude in decima posizione.

Seguono nell’ordine: 11. Barilla 12. Ferrero 13. Mulino Bianco 14. IKEA 15. Visa 16. Ryanair 17. Coop 18. Kinder 19. Rai 20. Vodafone 21. Poste Italiane 22. Groupon 23. MasterCard 24. Lavazza 25. Coca-Cola 26. Disney 27. Mediaset 28. TIM 29. Decathlon 30. Fiat 31. Telecom 32. Nokia 33. LIDL 34. Nike 35. Enel 36. Sky 37. Nespresso 38. SONY 39. Procter & Gamble 40. Gillette 41. H&M 42. McDonalds 43. Ray-Ban 44. Kellogs 45. Mediaworld 46. Twitter47. Armani 48. ENI 49. Rana  50. American Express 51. Esselunga 52. Nestlè 53. EasyJet 53. Ferrari 55. Martini 56. Heineken 57. Campari 58. Fastweb 59. LG 60. Intesa Sanpaolo 61. Danone 62. Assicurazioni Generali 63. BMW 64. Lottomatica 65. Costa Crociere 66. Colgate 67. UniCredit 68. Toyota 69. Calzedonia 70. Peroni 71. L’Orèal 72. Kraft 73. Red Bull 74. Starbucks 75. Carrefour 76. Audi 77. Pirelli 78. San Pellegrino 79 Unilever 80. Yahoo! 81. Nintendo 82. ING Direct 83. Ford 84. Volkswagen 85. Sephora 86. Gucci 87. Bayer 88. Mercedes 89. Benetton 90. Allianz 91. Autogrill 92. IBM 93. Pepsi 94. Honda 95. Unipol 96. BNP Parisbas 97. Blackberry 98. Dell 99. Carrera 100.

Dalla ricerca di Ipsos emerge complessivamente inoltre  l’importanza dominante del livello di Coinvolgimento/Engagement (34%), seguito dalla capacità di essere un Fenomeno d’Avanguardia nel proprio campo/Leading Edge (26%), l’Affidabilità/Trust (21%), la Responsabilità Sociale/Corporate Citizenship (14%) e, infine, la Presenza/Presence (5%).

 

Eidostweet: Guardando le prime dieci posizioni ci si potrebbe porre questa domanda “più si  digitali e più si è influenti?”

Annunci