Esselunga, una storia milanese.

Comprendere il senso della scomparso di Bernardo Caprotti, fondatore di Esselunga, 150 pv vendita tra Milano e poco più in la,  mi da il senso della mia milanesizzazione, perchè come dice Cinzia era “l’essenza del prototipo”.

Infatti, la maggior parte dei miei amici da Roma in giù che non lavorino nella produzione alimentare o nella pubblicità non hanno la più pallida idea di cosa stiamo parlando.

Nel primo lunedì feriale della storia di Esselunga in cui i negozi sono chiusi ho selezionato vi ripropongo le immagini, le mie preferite, della più famosa campagna che quando ancora romana venivo fugacemente a Milano guardavo curiosa e stupita, anche se non ero sicura di comprendere i gridolini e l’entusiasmo con cui i milanesi scoprivano ogni volta un soggetto diverso eleggendolo al proprio preferito.

La campagna dell’agenzia Armando Testa nasce nel 1995 e ruota intorno all’idea della qualità: un concetto pubblicitario che però riesce ancora a strabiliare attraverso un impiego provocatorio di quella che e’ l’allegoria visiva.

Schermata 2016-10-02 alle 16.06.36.pngSchermata 2016-10-02 alle 16.07.08.pngSchermata 2016-10-02 alle 16.08.43.pngSchermata 2016-10-02 alle 16.06.18.png

Schermata 2016-10-02 alle 16.08.30.pngSchermata 2016-10-02 alle 16.07.47.pngSchermata 2016-10-02 alle 16.07.39.pngSchermata 2016-10-02 alle 16.06.51.png

EidosTweet: Caprotti e l’Esselunga, l’essenza del prototipo

Annunci