Tutti pazzi per il premier canadese, figlio di “cotanti” genitori…

La madre Margaret è stata un’icona pop negli anni 70: fotografa, modella, ma soprattuto moglie del primo ministro canadese Pierre Trudeau senza rinunciare alla sua indole femminista e anticonformista. Giusto leggermente… fedifraga, come testimoniato – tra gli altri – anche dall’appassionato quanto breve flirt con Mick Jagger! Un cult il riferimento alla liason espresso dal rocker durante la performance della canzone Fingerprint file, registrata in concerto per il disco Love You Live nel 1977 (nel mitico nightclub di Toronto El Mocambo).

Ecco, per capire i “geni” di Justin Trudeau, che oggi “di lavoro” fa il premier canadese quarant’anni dopo il padre, non si può non fare riferimento alla personalità debordante della mamma e al carisma del padre.

Sarà per questo che oggi, “parola di social”, sono tutti pazzi per l’affascinante Justin. Donne in prima fila naturalmente. Un protagonismo, il suo, che ben si accompagna con una concreta politica progressista. All’insegna dei valori (accoglienza, libertà individuali, politiche ambientalistiche) che contraddistinsero gli anni di papà Pierre al governo. Con un po’ di fortuna, certo: il Pil del Canada è da decenni sul segno ” più”, senza neppure l’ombra dei travagli economici che misero in crisi i vicini Stati Uniti pre-Obama.

Presenzialismo si diceva. Solo per riferirci alle ultime settimane il nostro ha si dovuto “sbrigare” pratiche di protocollo (l’accoglienza al principe William e Kate Middleton in visita), ma si è pure lasciato andare a momenti ludici che manco il Renzi con il giubbotto di Fonzie da Maria De Filippi… Un giorno Justin è spuntato in uno stadio di Montréal per inaugure una partita di hockey con il primo ministro cinese (entrambi indossavano la maglia della squadra locale). Un altro ancora, nel sud dell’Ontario, è apparso a un’edizione locale dell’Oktoberfest intento ad aprire un fusto di birra con un martello di legno! Qui il gustoso video, “chicca” virale con quasi 9mila visualizzazioni su YouTube.

Ma il “marchio di fabbrica” di Justin rimane ancora oggi questa strepitosa “photo opportunity” risalente al marzo scorso, da lui postata su Twitter

yoga-trudeau

La foto lo immortala mentre si cimenta nella posa yogla mayurasana, in equilibrio sul tavolo di lavoro solo con la forza dei polsi (come un vero yogi).  Lo scatto è stato retwittato tantissime volte e associato con quello di suo padre, che negli anni 70 si cimentò nella stessa posa negli anni ’70.

Ah… dimenticavo: sua moglie Sophie è un’istruttrice di yoga. Quanti incontri “giusti” nella sua vita, sia da adolescente che da adulto!

Yoga PM

Eidostweet: governare una nazione come il Canada con energia e entusiasmo. Era scritto nel Dna di Justin Trudeau…

Annunci