Della Valle e quel concreto aiuto ad Arquata

Chi è Diego Della Valle? Nel senso di andare al di là di cosa è mediamente conosciuto ai più (proprietario del “mogul” Tod’s, imprenditore ambasciatore del migliore Made in Italy, azionista di maggioranza della Fiorentina, ecc.).

Seguendo le indiscrezioni – ma anche molti atti concreti – si può dire senza scandalizzarsi che Della Valle ha intessuto negli anni una rete di connessioni con gli ambienti più importanti della finanza italiana (tu chiamali se vuoi anche i cosiddetti “poteri forti”, al di là dell’abuso che si fa del termine). Forza che gli offre il gancio per tentare la scalata al Gruppo RCS (prima dell’entrata in scena di Urbano Cairo) e di entrare in conflitto con Renzi dopo un “precoce innamoramento” all’epoca della prima Leopolda.

Per non dire di un tentativo abortito di fondare un movimento all’insegna della cosiddetta “società civile” per pungolare i politici. Un quadro mirabilmente riassunto in questa imitazione di Maurizio Crozza (nell’occasione ammirato dalla sua “vittima”).

della-valle

Detto tutto ciò, ho notato (anche parlando direttamente con amici e conoscenti) che nel calderone mediatico è passata quasi inosservata un’iniziativa molto concreta del “nostro”: ad Arquata (uno dei paesi più colpiti dal devastante sisma dello scorso agosto) sorgerà infatti un nuovo stabilimento della Tod’s, grazie all’acquisto dei terreni da parte del gruppo di Della Valle.

 “Fare una fabbrica serve a far ripartire questo territorio. Il sindaco ce l’ha chiesta e noi la faremo, speriamo in dieci mesi, al massimo un anno. Abbiamo voluto dare un segnale importante al territorio e alla sua genteha detto l’imprenditore.

Beh, da domani magari torneremo a pensare a Della Valle come al vanesio inconludente (e a rischio “supercazzola”) immortalato da Crozza. Ma per oggi solo “chapeau” per lui!

Eidostweet: poco clamore per il concreto supporto di Della Valle ad Arquata

Advertisements