Metti una sera a cena

Se come a noi, vi capita di avere clienti del food, …metti che con un cliente si decida di fare una cena per presentare i suoi prodotti nell’interpretazione di uno chef super stellato, metti che ci si trovi nell’anno 2017. Metti, come è successo a noi ieri sera.

Scoprirete che ci sono cose che oggi devono assolutamente essere considerare, come foste voi il ristorante. In ordine sparso:

E’ d’obbligo chiedere se ci sono intolleranze o particolari regimi alimentari: noi abbiamo collezionato in una sola sera su 30 ospiti  un totale di oltre 8 intolleranze diverse: ostriche, funghi, uova di gambero, cozze, crostacei, lattosio, glutine e coriandolo, due vegetariani e un vegano.  Ora immaginate cosa deve essere la vita di un ristorante tutti i giorni, tutti i servizi. Ormai è routine, si sorride e si trovano soluzioni.

Le luci, belle le luci soffuse, le ambientazioni particolari, per carità, ma se devi fare le foto, condividere, fare in modo che sui social si parli della serata, del ristorante, dello chef è bene che il ristorante abbia le luci giuste, se no stai lì a fare del contorsionismo sulla sedia cercando l’incrocio giusto dell’illuminazione.

Insomma variabili sempre più complesse da considerare quando si apre un ristorante, altro che.

Noi ieri sera siamo stati benissimo da Spazio Milano – Niko Romito Formazione per la presentazione dei legumi AMÍO. Giornalisti soddisfatti, palati appagati e foto niente male: qui una selezione dei post che i nostri ospiti hanno diffuso ieri sera.

La foto in copertina è Spazio Milano foto di: Francesco Fioramonti.jpg

EidosTweet: passione per i legumi e per i dettagli

Annunci