Dolce e Gabbana il brand marketing nell’era social.

La moda sta cambiando passo, non è più solo moda, è fashion brand dove brand sta prima, per valore, di fashion.

unspecified

E poi ci sono Dolce e Gabbana che hanno saputo imprimere una marcia in più al brand con l’Italian feeling che sanno interpretare al di là dei contenuti di stile di ogni collezione e applicare su tutto il marketing e il licensing.

Passione, sapore, gusto, territorio: ogni sfilata degli ultimi anni, ogni presentazione di stagione si appoggia su un territorio, un concept, un sottile fil rouge a cui si riferiscono tutte le attività di comunicazione.

Dolce e Gabbana oltre lo stile, il successo nel fashion system, dimostrano la capacità di investire sul valore del brand dove stanno capitalizzando la loro identità italiana: fantasia e accuratezza nelle scelte coerenti con il brand positioning, una case history che seguo e ammiro.

Il legame tra il tema sviluppato ogni anno dalle collezioni compresa la Haute Couture si sviluppa su tutti i media, su ampi territori che riescono a interessare un pubblico molto più ampio della clientela e che travalica i confini di tutti i continenti: si sono appropriati del concetto di Italianità trasferendo conoscenza del nostro territorio oltre la Sicilia, Napoli, l’opera, la Scala, la mamma, fino a coinvolgere in prima persona le clienti, le it-girl, le new star, le blogger.

Ogni anno sfilate, eventi, attività, sono studiati per ottenere una visibilità mediatica molto coerente su tutti i media e social, presentano in ogni linguaggio il tema coinvolgendo ampie face di pubblico, anche chi, come me, della loro moda non si interessa.

 Il 2015 è stato l’anno della mamma: identità dell’Italia,  le grandi clienti internazionali con i pargoli sui social, in passerella, alle feste delle grandi capitali del mondo un allegro mix generazionale fuori dalle convenzioni.

dolce-gabbana-ai-2015-16-601x301

Nel 2016 hanno occupato il territorio di Napoli, sfilate tra le vie dei vicoli con gli stilisti in città tra la gente a mangiare pizza, arancini e sfogliatelle compresa Sofia Loren in carne e ossa! Senza contare che il contributo economico per occupare gli spazi pubblici è sempre inteso a migliorare gli spazi cittadini.

images-4

qui un articolo sullo spot girato a Napoli in questi giorni con la regia di Roberto Garrone per il loro nuovo profumi.

Febbraio 2017 sulla passerella milanese coerenza con la passione tutta italiana la capacità di aver portato nell’ultima sfilata milanese un gran numero di personaggi del fashion system rendendole protagoniste sulla passerella a Milano lo scorso febbraio, una lista chilometrica di vip giovanissimi millennials, attrici, fashion icon, top model, socialite, figlie di, madri di, cantanti, musiciste, happy few, teste coronate, ballerin …

 f72b02f28935a1c08018c8e58ea35482

Tutta la mia ammirazione per la costante creatività coerenza e capacità di entusiasmare con uno spirito di passione che travalica la passerella.

I contenuti sono nelle aziende, nel loro quotidiano, nei prodotti, tangibili o intangibili ma occorre per saperli riconoscere e identificare: questa è la parte più importante e interessante del mio lavoro.

La fortuna di vivere negli anni in cui la comunicazione si è sviluppata e evoluta nella forma complessa dell’era digitale mi rende protagonista di questo saper cogliere e consigliere le aziende, i brand di prodotti o servizi sul vero valore del comunicare, quello dell’intangible asset che  ha la marca, il marchio al di là del prodotto.

EidosTweet: oggi studiamo strategie di branding  in grado di coinvolgere a livello emozionale.

Advertisements