Stories che fanno sognare

I numeri di Instagram Stories parlano chiaro. Dopo soli 4 mesi, su 400 milioni di utenti attivi al mese sul social network, circa 150 milioni, utilizzano quotidianamente le Stories.
E 1/3 di queste stories, viene creato da aziende.

Come vi avevo già accennato qui anche se apparentemente può sembrare casuale e spontaneo, un contenuto social che cattura l’interesse di un utente, nasconde una strategia.

Prendiamo il caso di National Geographic, che seguo con assoluto trasporto da quando ho colto il buono spunto dei Ninja (http://www.ninjamarketing.it/2017/03/08/4-spunti-creativi-per-sfruttare-le-instagram-stories-per-il-tuo-business/).
Il profilo Instagram del magazine, che conta +71MLN di follower, comunica utilizzando User Generated Contents, affida infatti a fotografi professionisti la gestione delle Stories. Sono loro che narrano in prima persona viaggi e avventure in giro per il mondo.

Seguiteli! Vi verrà voglia di scappare in un paese lontano con uno zainetto e basta.

Con questa strategia la chiave vincente della spontaneità non viene mai a mancare.
Non cambiano solo luoghi, ma anche le narrazioni.
Non si perde mai il fascino della sorpresa.
Ognuno ha un suo modo di raccontare, di riprendere, suscitando nell’utente il desiderio di scoperta continua.

Io di Stories, vado matta! 🙂

Eidos Tweet: seguite le stories di National Geographic e sognate!

Credits: [Ninja Marketing]
Advertisements