RACCONTARE E RACCONTARSI SU INSTAGRAM: TRE REGOLE PER UNO STORYTELLING DI SUCCESSO

Instagram è ormai parte del nostro quotidiano e sempre più brand, influencers e liberi professionisti ne fanno un valore aggiunto nella propria strategia di personal branding.

Impostare una narrazione che sia davvero efficace e coinvolgente non è proprio un gioco da ragazzi… Eccovi tre piccoli suggerimenti che vi saranno d’aiuto nel creare un racconto di successo!

  1. Mantenete una vostra coerenza ( anche nelle stories!)

Il feed è importante; equilibrato e d’impatto, deve colpire l’occhio per l’estetica ma anche il cuore di chi scorre perché veicola quella che è l’essenza del brand.

Lo sforzo ( e la bravura) è di replicare quel determinato “lifestyle” anche nelle stories,

 Il profilo che ci piace: @moretimestudio

Schermata 2019-02-21 alle 11.15.03.png

Deborah Della Penna, blogger e founder di More Time Studio- un content Lab dedicato al settore immobiliare , ha fatto centro.

Il feed è esteticamente perfetto, con la sua palette armonica di colori e geometrie, e al tempo stesso comunica immediatamente la mission: raccontare la storia unica e particolare delle case in vendita.

La coerenza prosegue anche nelle Stories e nei contenuti in evidenza: Deborah utilizza sempre lo stesso carattere, la stessa tonalità di verde acqua e una linea estetica ben precisa.

2.Via libera alla personalizzazione.

Piccoli, ma inconfondibili dettagli che parlano di te e mettono in luce l’io del brand. Alcuni esempi?

Una firma o, ancora meglio, delle GIF brandizzate.

Le GIF che ci piacciono: @estetistacinica

Le sue GIF sono davvero ironiche e trasmettono immediatamente la personalità no filter e senza peli sulla lingua.

Dal colore, fuxia intenso, ai leitmotiv ( #fitteatuasorella è geniale) questi sticker animati raccontano perfettamente l’essenza di Cristina Fogazzi.

Screenshot_20190221_095341.jpg

 

  1. Siate voi stessi

 L’autenticità premia sempre. Spendere più tempo davanti alla camera e parlare ai propri follower aiuta infatti a portare il messaggio all’audience. Come? Con un selfie style video, ad esempio.

 I selfie style video che ci piacciono: @FoodspringItalia

Il brand tedesco di fitness food ha un debole per questa forma narrativa: sono gli stessi membri del team a parlare del prodotto e a rispondere direttamente alle domande degli interessati, che trovano supporto in articoli sul blog dedicato a cui si accede tramite swipe up.

Screenshot_20190221_115102.jpg

Sicuramente più convincente e coinvolgente che vedere delle Stories statiche con immagini di prodotto.

Eidostweet: Le grandi storie succedono a chi sa raccontarle – Ira Glas