In questo venerdì, ci siamo rotti i polmoni

Ciao a tutti, manco da un po’, ma nel frattempo ho fatto una figlia e mi sono occupata del suo ingresso nel mondo. 😉 ❤

Oggi mi unisco a chi parla e scende in piazza per il pianeta in questo #Fridayforfuture: uno sciopero globale per chiedere ai governi di intervenire e invertire la rotta con politiche ambientali per contrastare i cambiamenti climatici provocati dal riscaldamento globale dovuto a sua volta dall’inquinamento causato dall’uomo.

Questo lo scopo delle manifestazioni ambientaliste di oggi in 1700 città del mondo sparse in circa 200 Paesi. Numeri importanti, che denotano un’adesione globale che segue l’esempio della giovanissima attivista svedese Greta Thunberg (che per i suoi gesti a favore della battaglia ambientalista  è stata proposta anche per il Nobel per la pace).

Lunghi cortei, colorati, allegri e partecipati. Striscioni e cartelloni con bei messaggi che chiedono azioni concrete e cambi di prospettive.

La mia selezione dai social:

Il mio punto di vista: chiediamo alle istituzioni di agire. Ma noi prima di tutto: agiamo di più.

Eidostweet: messaggi chiave muovono pensieri e azioni.