Influencer Marketing: evoluzioni e previsioni per il 2020

Ve lo avevamo anticipato: l’influencer marketing rientra nei trend del 2020…ma cosa cambierà rispetto agli anni precedenti?

La parola d’ordine sarà sicuramente “autenticità”: dei propri contenuti, in modo da costruire legami e sinergie più vere e che durino nel tempo. Questo selezionerà chi è più autenticamente sulla piattaforma.

I video, mettersi in gioco, farsi ascoltare, rappresentano oggi la strada un legame con chi ci segue. Parallelamente sta crescendo anche l’uso dei podcast.

Questo significa sempre più promuovere chi è cresciuto sapendo comunicare e esprimersi solo con la propria immagine.

Tutti possiamo essere influencer a patto di metterci in gioco e sapendoci raccontare. Ferragnez docet!

Abbiamo detto che tutti possono essere influencer, esatto!

In base al numero di follower, è infatti possibile individuare 4 categorie di influencer:

  • Nano Influencer: da 1k a 5k follower
  • Micro Influencer: da 5k a 20k follower
  • Influencer medi: da 20k a 100k follower
  • Macro Influencer: da 100k a più di 1M di follower

Senza ombra di dubbio, i micro influencer riescono ad instaurare un legame più genuino con i propri follower, ottenendo tassi di coinvolgimento più elevati, convertendoli in customers per le aziende che promuovono.

Inoltre, con questo tipo di influencers è più facile mantenere un rapporto di collaborazione stabile, creando una campagne che siano durature nel tempo.