Gli effetti del Coronavirus sui servizi streaming

Nelle ultime settimane non si parla altro del Coronavirus e dell’effetto che questo ha avuto sull’economia mondiale. Le borse stanno affrontando delle black week in piena regola…eppure esiste un settore che non è stato intaccato dall’epidemia, anzi ne ha tratto dei benefici: Netflix e altri servizi di streaming. 

Il COVID-19 incute timore e ci ha obbligati a ridimensionare la nostra vita sociale: alzi la mano chi non ha trascorso le ultime serate a casa a guardare serie tv! 

Ebbene sì, la scorsa settimana Netflix ha registrato una crescita dello 0,8% delle proprie azioni, mentre Wall Street ha chiuso con uno dei risultati peggiori degli ultimi nove anni. 

Altro colosso duramente colpito dal virus e che sta puntando sullo streaming è la Disney, costretta a chiudere tutti i suoi parchi tematici in Asia e con la bussolo orientata sul lancio di Disney+, la sua piattaforma di contenuti in streaming per recuperare il terreno perduto. 

Seguendo questa logica anche compagnie come Amazon, Facebook e Slack sarebbero potenzialmente avvantaggiate dal contesto attuale, rispondendo al quesito “Cosa potrebbero fare le persone costrette a casa tutto il giorno?“.