Fase 3: Strategie di Digital Marketing in tempo di Covid-19

Il digital marketing durante questo periodo di emergenza si è mostrato uno degli strumenti a disposizione di diverse realtà – come quelle retail – per sostenere il proprio business.

Per questo motivo, anche in ottica di riapertura, bisognerà puntare sul digital e adottare nuove strategie. 

Obiettivo: rendere visibili i prodotti e i servizi offerti sul web, continuando l’attività di posizionamento.

Una delle prime azioni da mettere in atto è quella di comunicare con i propri clienti tramite il sito web. 

Alcune attività sono state costrette prendersi un periodo di pausa, ma questo non significa che bisogna oscurare il proprio sito internet.

Anzi! 

Il sito rimane una fonte di informazioni preziose. Mantenendolo attivo, infatti, i clienti saranno aggiornati riguardo a cosa sta succedendo all’attività e potranno trovare informazioni su prodotti e servizi offerti. 

Come e cosa comunicare sul proprio website? 

Innanzitutto inserire un banner o una pagina specifica per il COVID-19, in costante aggiornamento, con informazioni riguardanti lo status dell’azienda (apertura, chiusura, smart working), eventuali spedizioni (ad esempio tempi previsti, eventuali ritardi, dove non è garantita la spedizione o creare una pagina FAQ) e le precauzioni prese per garantire la sicurezza dei prodotti consegnati a domicilio. 

A tal proposito, è possibile far leva anche sui propri canali social media per comunicare informazioni tempestive e dettagliate riguardo ad iniziative, offerte speciali.

In un’ottica di cambiamento della propria strategia digital, bisogna rivoluzionare anche i propri contenuti per essere in linea con le ricerche degli utenti.

Peró sappiamo che le abitudini stanno cambiando e continueranno a farlo in vista del new normal. Cose bisogna adeguarsi? 

In questo caso, Google Trends ci aiuta a comprendere i cambiamenti nel comportamento di ricerca e capire quali argomenti sfruttare per la creazione di nuovi contenuti. L’intento è provare ad intercettare le tendenze emergenti e pensare a quali potrebbero essere le parole chiave in grado di dare visibilità al proprio business. 

In questo periodo, sono diverse le aziende che sono riuscite a sopravvivere grazie ad una strategia di digital marketing e le best practices derivano da grandi Brand. 

Amazon, per esempio ha fornito spunti su come gestire gli eCommerce in caso di emergenza, senza intaccare la visibilità dei prodotti, decidendo di non oscurarli, ma di renderli “non disponibili” e dare priorità ai beni di prima necessità. 

Nike e Esselunga, invece, hanno creato sul proprio sito delle pagine dedicate all’emergenza Coronavirus per comunicare con i propri utenti e fornire loro costanti aggiornamenti in merito a tempi di consegna dei prodotti acquistati e stato di chiusura/apertura dei propri store. 

Nel New Normal che ci stiamo apprestando a vivere, molte piccole realtà potrebbero fare tesoro di questi spunti ed investire in digital marketing, dimostrando di reagire e adattarsi al meglio alla nuova realtà con strategie di marketing di comunicazione completamente nuove ed innovative.